Bandi FESR Veneto: si parte con startup e turismo

L'obiettivo è quello di accrescere la competitività del sistema produttivo.

Laura Aglio
0
0
Bandi-Veneto

La Programmazione dei bandi FESR Veneto per il periodo 2014-2020 prende il via. Dopo una lunga attesa la priorità viene data alle nuove imprese anche tecnologiche e a quelle turistiche per contribuire ad accrescere la competitività del sistema produttivo regionale attraverso lo sviluppo di nuova cultura imprenditoriale.

Finanziamenti alle startup innovative

10 milioni di Euro di finanziamenti a favore della ricerca, dello sviluppo tecnologico, dell’innovazione e della competitività dei sistemi produttivi: 5 milioni per startup innovative e spin-off della ricerca nei settori smart agrifood, smart manufacturing, smart living, creative industries in linea con gli obiettivi della Strategia di Specializzazione Intelligente per la Ricerca e l’Innovazione della Regione Veneto (RIS3 Veneto) e 4,5 milioni per le nuove imprese dei settori manifatturiero, delle costruzioni, del commercio e dei servizi.

Sostegno al turismo

1,6 milioni di euro per sostenere la nascita di nuove imprese orientate alla realizzazione di nuovi prodotti per la valorizzazione di itinerari escursionistici e cicloturistici e con proposte di turismo enogastronomico. Saranno inoltre finanziabili i segmenti innovativi che, promuovendo elementi di attrazione culturale e naturale del territorio, favoriscano il rilancio di destinazioni turistiche a rischio di stagnazione. Altro obiettivo, infine, è quello di integrare il settore del turismo con altre filiere produttive, come quella agroalimentare, l’artigianato, i trasporti, ecc.

Tutte le informazioni sono disponibili e aggiornate alla nuova pagina web della Regione del Veneto dedicata ai bandi: http://bandi.regione.veneto.it

Image Credit: shutterstock

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Laura Aglio

Laura Aglio

Eu-Fundraiser e business developer. Sempre in viaggio in cerca di nuove idee da sviluppare e fondi/bandi per finanziarle. Formatrice aziendale e in formazione continua

Ultimi post su Twitter

3 risposte a “Aprire Partita IVA nel 2015: quanto costa?”

  1. Grazie di questo preciso specchietto; chiedo anche quanto potrebbe essere un costo annuale di gestione da parte di un commercialista

  2. Ciao Paolo, grazie per il commento. Il costo annuale del commercialista dipende molto dalla zona e dal professionista che interpelli. In media si tratta di 1.000 euro all’anno ma potrebbe variare da 500 a 2.000 euro. Un altro aspetto da considerare oltre a quelli citati nell’articolo è l’adesione al regime dei minimi. Il miglior consiglio resta sempre quello di rivolgersi ad un commercialista di fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

20 + sei =