Horizon 2020: stanziati 1,45 miliardi per le PMI nel 2017

Destinato il budget 2017 relativo al programma comunitario Horizon 2020.

Redazione MondoPMI
0
0
horizon 2020

È stato aggiornato in questi giorni dalla Commissione Europea programma 2017 per gli investimenti nell’ambito del progetto Horizon 2020, che prevederà uno stanziamento di ben 8,5 miliardi di euro.

Di questi, 1,45 miliardi di euro saranno finalizzati a sostenere la ricerca e l’innovazione nelle imprese tramite lo Strumento per le PMI, il programma che finanzia i progetti innovativi presentati da piccole e medie imprese singole o in forma aggregata.

banner-adwords-analytics-pro-OK-12

Horizon 2020 è il programma europeo che copre la programmazione 2014 – 2020 e prevede stanziamenti di 77 miliardi di euro in 7 anni suddivisi a sostegno di iniziative che riguardano molteplici argomenti, tra cui l’energia, le politiche europee a sostegno dell’immigrazione, le smart cities, l’internet delle cose, la ricerca, il lavoro e molto altro.

La novità più importante per il 2017 è l’introduzione dell’open research data, un sistema tramite il quale sarà possibile accedere ai dati scientifici condivisi ed utilizzabili dall’intera comunità. L’obiettivo dichiarato della Commissione, infatti, è a dare impulso alla competitività, aumentando innovazione e collaborazione.

Photocredits Shutterstock.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Redazione MondoPMI

Redazione MondoPMI

MondoPMI è il blog dedicato a i principali temi di interesse per imprenditori e manager di piccole e medie imprese. Credito, innovazione e novità legislative sono i principali argomenti del nostro blog.

Ultimi post su Twitter

3 risposte a “Aprire Partita IVA nel 2015: quanto costa?”

  1. Grazie di questo preciso specchietto; chiedo anche quanto potrebbe essere un costo annuale di gestione da parte di un commercialista

  2. Ciao Paolo, grazie per il commento. Il costo annuale del commercialista dipende molto dalla zona e dal professionista che interpelli. In media si tratta di 1.000 euro all’anno ma potrebbe variare da 500 a 2.000 euro. Un altro aspetto da considerare oltre a quelli citati nell’articolo è l’adesione al regime dei minimi. Il miglior consiglio resta sempre quello di rivolgersi ad un commercialista di fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sedici + nove =