La formazione digitale per le PMI è motore di crescita

Più formazione si traduce spesso in migliori performance.

Redazione MondoPMI
0
0
formazione-digitale-pmi

“Eccellenze in Digitale” è il progetto che Google, Unioncamere ed il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali hanno messo in campo per stimolare la formazione digitale nelle PMI Italiane. Si tratta di un programma ampio e strutturato di formazione aziendale, che potremmo inquadrare nella sfida assunta recentemente dagli enti di programmazione statale e territoriale, assieme ai più importanti nomi del settore: accelerare la transizione dell’industria italiana, con le sue peculiarità, all’economia digitale.

Segnali rilevanti, in questo senso, arrivano dai risultati della ricerca svolta dall’Università Cattolica che sembrano collegare in maniera piuttosto netta il miglioramento di alcuni indicatori di performance aziendale con l’incremento della formazione digitale per le PMI.

banner-tianticipo

i risultati della ricerca

Lo studio ha avuto come oggetto un campione di 382 imprenditori, su un totale di 16.000 aziende che hanno partecipato al progetto di formazione digitale per le PMI. I dati sono confortanti: dalle dichiarazioni degli imprenditori l’incremento nelle competenze digitali avrebbe prodotto:

  • una crescita dell’attività aziendale in generale secondo il 67% degli intervistati;
  • una crescita del fatturato secondo il 18% degli intervistati;
  • un incremento delle vendite attraverso canali elettronici secondo il 9% degli intervistati;
  • un’ entrata in nuovi mercati secondo il 21% degli intervistati;
  • una crescita delle esportazioni secondo il 29% degli intervistati.

Percentuali e performance che acquisiscono un ulteriore spessore se associate alle dichiarazioni sull’impatto che la formazione digitale per le PMI avrebbe avuto sulle politiche occupazionali delle aziende coinvolte nel progetto: il 7% ha assunto personale con competenze in ambito digitale, ed un quarto dichiara che lo farà nei prossimi 6 mesi.

Anche sul fronte degli investimenti, la formazione digitale per le PMI sembra avere mosso le acque in modo positivo: i due terzi delle aziende, rispettivamente 70 e 68%, dedicheranno maggiori risorse finanziarie o allocheranno maggiore tempo del proprio personale su progetti interni di digitalizzazione dell’impresa, mentre il 76% sostiene che muoverà i propri investimenti futuri proprio sulle competenze digitali.

Il tema della formazione digitale per le PMI è in questo periodo caldo: per il volume delle discussioni sull’argomento, per la necessità di identificare sempre interlocutori credibili per la formazione aziendale, ed anche per i risultati di studi come questo. Tracciando una linea di continuità tra crescita e competenze digitali, ci dicono che trovare ed utilizzare un fornitore serio e competente con cui percorrere la via alla digitalizzazione è divenuto un punto fondamentale nell’agenda imprenditoriale delle PMI italiane.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Redazione MondoPMI

Redazione MondoPMI

MondoPMI è il blog dedicato a i principali temi di interesse per imprenditori e manager di piccole e medie imprese. Credito, innovazione e novità legislative sono i principali argomenti del nostro blog.

Ultimi post su Twitter

3 risposte a “Aprire Partita IVA nel 2015: quanto costa?”

  1. Grazie di questo preciso specchietto; chiedo anche quanto potrebbe essere un costo annuale di gestione da parte di un commercialista

  2. Ciao Paolo, grazie per il commento. Il costo annuale del commercialista dipende molto dalla zona e dal professionista che interpelli. In media si tratta di 1.000 euro all’anno ma potrebbe variare da 500 a 2.000 euro. Un altro aspetto da considerare oltre a quelli citati nell’articolo è l’adesione al regime dei minimi. Il miglior consiglio resta sempre quello di rivolgersi ad un commercialista di fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5 × due =