PMI Italiane: in crescita il fatturato

Redazione MondoPMI
0
0
in-crescita-il-fatturato-delle-pmi-italiane

Il Sole 24 ore ha pubblicato qualche ora fa alcuni dati del Rapporto Cerved Pmi 2016 sulla crescita delle PMI italiane che verrà presentato ufficialmente il 15 novembre a Milano in occasione di Osservitalia.

L’analisi prende in esame i bilanci dell’anno 2015 di più di 110mila PMI italiane con un numero di dipendenti che oscilla tra le 10 e le 250 unità. Dai dati presentati emerge un quadro piuttosto positivo che vede un leggero aumento di produttività e competitività delle aziende del Bel Paese.

Rispetto al 2014 si registra una crescita media del fatturato del 3.1%, un dato incoraggiante che fa ben sperare per il futuro delle piccole medie imprese italiane. Ma quali sono i settori che stanno rifiorendo dopo l’incertezza del 2014?

Al primo posto troviamo industria (+3.9%) e servizi (+3.6%) seguiti dall’edilizia che torna a far sorridere segnando un +1,8% nel 2015. Dati positivi si registrano anche nell’agricoltura, riuscita timidamente a risollevarsi dopo un 2014 negativo.

A favorire questa crescita diversi fattori: i prezzi più contenuti delle materie prime, la diminuzione di costi del greggio e dell’energia e, soprattutto, l’adozione da parte della BCE di una politica espansiva che ha dato maggior respiro agli investimenti.

Complessivamente, il quadro dell’economia italiana appare positivo con valori di fatturato che si assestano al periodo pre-crisi. Secondo Marco Nespolo, CEO di Cerved Group: “manca solo un punto percentuale e le medie sono sopra per quasi il 2 per cento”. Più lento, secondo Nespolo, l’aumento di redditività per il quale il ciclo di ripresa appare più lento e ci sarà ancora un po’ di strada da fare.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Redazione MondoPMI

Redazione MondoPMI

MondoPMI è il blog dedicato a i principali temi di interesse per imprenditori e manager di piccole e medie imprese. Credito, innovazione e novità legislative sono i principali argomenti del nostro blog.

Ultimi post su Twitter

3 risposte a “Aprire Partita IVA nel 2015: quanto costa?”

  1. Grazie di questo preciso specchietto; chiedo anche quanto potrebbe essere un costo annuale di gestione da parte di un commercialista

  2. Ciao Paolo, grazie per il commento. Il costo annuale del commercialista dipende molto dalla zona e dal professionista che interpelli. In media si tratta di 1.000 euro all’anno ma potrebbe variare da 500 a 2.000 euro. Un altro aspetto da considerare oltre a quelli citati nell’articolo è l’adesione al regime dei minimi. Il miglior consiglio resta sempre quello di rivolgersi ad un commercialista di fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

4 × due =