UnionCamere: 227mila posti di lavoro offerti

Primo trimestre 2016 a +8,4% rispetto al 2015.

Redazione MondoPMI
0
0
posti-di-lavoro

Il report di UnionCamere annuncia: tra Gennaio e Marzo saranno offerti 227mila posti di lavoro dalle imprese italiane con un aumento del +8,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Il sistema informatico Excelsior, lo strumento di rilevazione dati di UnionCamere ha elaborato in collaborazione con il Ministero del Lavoro, i dati su programmi occupazionali forniti delle industrie italiane che operano industrialmente e nel settore dei servizi.

Dal report risulta che le imprese hanno ricominciato ad assumere: a 8 disoccupati su 100 potrebbe essere offerto un contratto, livello più alto nel trimestre da fine 2012, dove le entrate programmate in azienda di media non superavano il 6%. Cresce anche la percentuale di assunzioni di giovani Under 30 che sfiora l’un terzo del totale (32,5%) in crescita rispetto al 30,3% del 2015. La disoccupazione giovanile rimane uno dei temi spinosi della nostra economia con quasi 3 giovani su 10 degli Under 30 senza lavoro, anche se questo primo trimestre dell’anno il 5% potrebbe trovare un impiego.

Le professioni più richieste saranno quelle di conduttore di impianti mobili, ingegnere, architetto e professioni assimilate; specificatamente per gli Under 30 la maggior parte delle ricerche vengono dal settore del marketing, delle vendite e della distribuzione commerciale.

A fare da contraltare all’ aumento di offerta di lavoro ci sarà una crescita anche della difficoltà di reperimento, l’indicatore con il quale gli imprenditori esprimono la propria opinione sul tempo necessario ad individuare il candidato che meglio risponde ai requisiti dell’assunzione, sulla reale disponibilità dei diversi profili professionali nel mercato del lavoro e dell’adeguatezza del livello di formazione: 13 assunzioni su 100 potrebbero risultare “difficili” un punto percentuale in più rispetto all’anno scorso.

Image Credit: Shutterstock

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Redazione MondoPMI

Redazione MondoPMI

MondoPMI è il blog dedicato a i principali temi di interesse per imprenditori e manager di piccole e medie imprese. Credito, innovazione e novità legislative sono i principali argomenti del nostro blog.

Ultimi post su Twitter

3 risposte a “Aprire Partita IVA nel 2015: quanto costa?”

  1. Grazie di questo preciso specchietto; chiedo anche quanto potrebbe essere un costo annuale di gestione da parte di un commercialista

  2. Ciao Paolo, grazie per il commento. Il costo annuale del commercialista dipende molto dalla zona e dal professionista che interpelli. In media si tratta di 1.000 euro all’anno ma potrebbe variare da 500 a 2.000 euro. Un altro aspetto da considerare oltre a quelli citati nell’articolo è l’adesione al regime dei minimi. Il miglior consiglio resta sempre quello di rivolgersi ad un commercialista di fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sedici − 9 =