Ebook: manuale di sopravvivenza per PMI

SAS Italy presenta la guida sui fattori chiave della trasformazione digitale.

Redazione MondoPMI
0
0
Manuale-sopravvivenza-PMI

I cambiamenti del contesto socio-economico internazionale stanno mettendo le nostre imprese di fronte alla necessità di doversi rinnovare per tenere alta l’asticella della competitività. Spesso però, la tradizione legata al marchio Made in Italy, si è scontrata soprattutto nelle piccole realtà imprenditoriali, con questa necessità di sviluppo innovativo. La strada da percorrere per evitare di perdere questo patrimonio sia culturale che economico fondamentale per il nostro paese passa quindi forzatamente dalla trasformazione digitale.

A supporto delle aziende italiane che vogliono affrontare questo cambiamento, SAS Italy, divisione italiana della multinazionale leader nel mondo dell’innovazione e dell’analisi dati, ha redatto il Manuale di sopravvivenza per le PMI: un e-book che elegge il digitale ad attivatore dei 3 fattori chiave che abilitano la crescita della piccola e media impresa:

  • l’internazionalizzazione;
  • il passaggio generazionale;
  • l’analisi dati.

Il Manuale di sopravvivenza per le PMI è una guida semplice che in pochi capitoli riesce a raccontare alle PMI il valore del digitale per il business e introduce quelli che sono i nuovi strumenti e le competenze necessarie per valorizzare al meglio il ‘saper fare’ delle nostre imprese all’interno dei mercati globali. All’interno dell’ebook vengono analizzati i nuovi trend tecnologici e le strategie di lungo periodo, che fanno della condivisione delle competenze in azienda e della sperimentazione sui dati i driver fondamentali per la futura crescita economica.

Se volete approfondire questa interessante lettura, vi offriamo in anteprima la possibilità di scaricare l’ebook Manuale di sopravvivenza per le PMI:

  Clicca qui e scarica l’ebook gratuito

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Redazione MondoPMI

Redazione MondoPMI

MondoPMI è il blog dedicato a i principali temi di interesse per imprenditori e manager di piccole e medie imprese. Credito, innovazione e novità legislative sono i principali argomenti del nostro blog.

Ultimi post su Twitter

3 risposte a “Aprire Partita IVA nel 2015: quanto costa?”

  1. Grazie di questo preciso specchietto; chiedo anche quanto potrebbe essere un costo annuale di gestione da parte di un commercialista

  2. Ciao Paolo, grazie per il commento. Il costo annuale del commercialista dipende molto dalla zona e dal professionista che interpelli. In media si tratta di 1.000 euro all’anno ma potrebbe variare da 500 a 2.000 euro. Un altro aspetto da considerare oltre a quelli citati nell’articolo è l’adesione al regime dei minimi. Il miglior consiglio resta sempre quello di rivolgersi ad un commercialista di fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quattro + 20 =