IF IS CRAFT: il 6 settembre alla Fabbrica del Vapore

Banca IFIS lancia una nuova iniziativa a sostegno delle PMI e dell’artigianato italiano.

Redazione MondoPMI
0
0
IFIS-CRAFT

Il tessuto economico italiano è da sempre poggiato sulle basi solide costituite dalle migliaia di PMI sparse a macchia d’olio in tutto il territorio. Un patrimonio finanziario e culturale di inestimabile valore che viene riconosciuto in tutto il mondo come simbolo di maestria ed eccellenza creativa.

Il made in Italy deve digitalizzarsi

La tradizione del saper fare artigiano creata e tramandata di generazione e generazione si sta confrontando attualmente con il cambiamento radicale dei mercati internazionali che sta ponendo sfide nuove alla competitività del Made in Italy. Quello che appare sempre di più come il vero motore che spingerà il mondo dell’imprenditoria e dell’artigianato a sostenere la propria qualità in tutto il mondo è la trasformazione digitale. Un vero e proprio mutamento di pensiero per chi fa della storia e della tradizione professionale la propria bandiera, ma che è la via necessaria da percorrere per cogliere le opportunità dell’innovazione.

L’efficacia della transizione verso la nuova operatività aziendale dovrà essere affrontata attraverso un percorso a step, un integrazione graduale con il “vecchio” saper fare artigiano. Per questo motivo è oggi più che mai necessario “fare squadra”, confrontarsi e affidarsi all’opinione e all’esperienza di chi ha già ha affrontato o sta affrontando il percorso di trasformazione digitale.

Banca IFIS che fin dalla sua nascita lavora fianco a fianco delle aziende e delle realtà artigiane italiane, rinnova ancora una volta il suo impegno a sostegno delle PMI e del Made in Italy con una nuova iniziativa di Banca IFIS Impresa che verrà presentata martedì 6 settembre 2016 alle ore 11:00, presso l’Auditorium “Porcellino” della Fabbrica del Vapore a Milano.

un club per la ricerca e la condivisione di idee

L’obiettivo dell’istituto veneto è quello di riuscire a creare una sorta di club, una community, che possa dare vita ad un “hub” di ricerca e condivisione, all’interno del quale le realtà d’eccellenza che già hanno affrontato il cambiamento digitale offriranno la loro esperienza diretta e la loro visione sull’impiego delle nuove tecnologie al servizio dei business. Chi farà parte del club potrà approfittare di una serie di incontri e workshop utili come momenti di confronto e di networking con professionisti e esponenti di spicco del mondo della finanza, della ricerca e delle istituzioni, ma anche come osservatorio privilegiato sulle dinamiche principali e sulle best practice in tema di digitalizzazione delle attività artigiane.

L’evento di presentazione di martedì 6 settembre è gratuito e aperto a tutti coloro volessero partecipare previa registrazione alla mail comunicazione@bancaifis.it indicando nome, cognome, eventuale azienda e un recapito telefonico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Redazione MondoPMI

Redazione MondoPMI

MondoPMI è il blog dedicato a i principali temi di interesse per imprenditori e manager di piccole e medie imprese. Credito, innovazione e novità legislative sono i principali argomenti del nostro blog.

Ultimi post su Twitter

3 risposte a “Aprire Partita IVA nel 2015: quanto costa?”

  1. Grazie di questo preciso specchietto; chiedo anche quanto potrebbe essere un costo annuale di gestione da parte di un commercialista

  2. Ciao Paolo, grazie per il commento. Il costo annuale del commercialista dipende molto dalla zona e dal professionista che interpelli. In media si tratta di 1.000 euro all’anno ma potrebbe variare da 500 a 2.000 euro. Un altro aspetto da considerare oltre a quelli citati nell’articolo è l’adesione al regime dei minimi. Il miglior consiglio resta sempre quello di rivolgersi ad un commercialista di fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

16 + diciannove =