Bando imprese culturali, creative e dello spettacolo

Da novembre 3 milioni di Euro a fondo perduto per le imprese venete.

Laura Aglio
0
0
bando-imprese-culturali

È stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto il bando alle imprese culturali, creative e dello spettacolo che favoriscono la “cultura d’impresa” per un duraturo rilancio delle stesse, promuovendo interventi di sviluppo e consolidamento delle attività. Gli interventi dovranno essere volti all’introduzione di innovazioni tecnologiche di prodotto o di processo, ad ammodernare le attrezzature tecnologiche e gli impianti e ad accompagnare i processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale anche attraverso lo sviluppo di business digitali.

Beneficiari

Le micro, piccole e medie imprese (PMI), come definite dalla Raccomandazione della Commissione 6 maggio 2003, n. 2003/361/CE (Allegato B del Bando) devono:

a) essere regolarmente iscritta come “Attiva” sul Registro delle Imprese e, nel caso delle imprese artigiane all’A.I.A., istituiti presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura competente per territorio, da più di 12 mesi alla data di apertura dei termini per la presentazione della domanda. Ai fini dell’individuazione della data di iscrizione, farà fede la data risultante dalla visura camerale;

b) esercitare un’attività economica classificata con codice ISTAT ATECO 2007 primario e/o secondario nei settori indicati nell’Allegato C del Bando. Al fine di verificare l’appartenenza dell’impresa richiedente a uno dei codici ISTAT ATECO 2007 ammissibili, si farà riferimento esclusivamente al codice dell’unità operativa (sede legale o unità locale) in cui si realizza l’intervento, rilevato dalla visura camerale;

c) avere l’unità operativa, o le unità operative, in cui realizza il progetto imprenditoriale in Veneto. Qualora, all’atto della presentazione della domanda, l’impresa non ha l’unità operativa interessata dall’intervento sul territorio della Regione del Veneto, l’apertura della stessa, che deve avvenire ed essere comunicata ed documentata all’Amministrazione regionale al momento della prima domanda di pagamento (anticipo o saldo) degli interventi agevolati, pena la decadenza dal contributo concesso con conseguente revoca totale dello stesso.

Risorse: € 3.000.000,00

Tipo di agevolazione

L’agevolazione, nella forma di contributo a fondo perduto, è pari al 70% della spesa rendicontata ammissibile per la realizzazione del progetto ed è concessa:

– spesa minima rendicontata e ammessa a contributo pari o superiore a euro 15.000,00;

– spesa massima rendicontata e ammessa a contributo pari a euro 200.000,00.

Non sono ammesse le domande di partecipazione i cui progetti comportano spese ritenute ammissibili per un importo inferiore a euro 15.000,00.

Spese ammissibili: relative all’acquisto, o l’acquisizione nel caso di operazioni di leasing finanziario, di beni tangibili, di beni intangibili e per il sostegno all’accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale. Per maggiori informazioni clicca il link al bando completo a fondo pagina.

Termini e modalità

La domanda potrà essere presentata mediante il Sistema Informativo Unitario (SIU) della Regione del Veneto accedendo tramite il seguente link.

La domanda, corredata della documentazione, può essere presentata a partire dalle ore 10.00 del 3 novembre 2016 fino alle ore 18.00 di venerdì 3 dicembre 2016.

Le agevolazioni sono concesse sulla base di procedura valutativa con procedimento a graduatoria. Link al Bando completo

Image credit: shutterstock