Bando a favore dello sviluppo dei prodotti agricoli

Bando PSR 2014/2020: requisiti e contributi riconosciuti per le imprese lombarde

Redazione MondoPMI
0
0
bando prodotti agricoli

I requisiti per la partecipazione, le spese ammesse e i contributi riconosciuti.

I requisiti per partecipare al bando

Le imprese che hanno sede in Lombardia e che si occupano di trasformazione, commercializzazione o sviluppo di prodotti agricoli possono partecipare al bando PSR 2014/2020. Misura 4.2.01. Il bando riconosce un contributo a fondo perduto e un finanziamento a tasso agevolato alle imprese che fanno investimenti per la trasformazione e la commercializzazione di prodotti agricoli. 

In particolare, il bando ammette le spese relative a:

  • acquisto, miglioramento o ricostruzione di edifici e di impianti;
  • acquisto di nuove attrezzatture e di nuovi macchinari;
  • acquisto di apparecchi informatici connessi agli investimenti oggetto di finanziamento.

Possono concorrere ai benefici:

  • i consorzi di imprese, le onlus e le associazioni agricole;
  • le micro, piccole e medie imprese, se almeno il 60% delle materie prime trasformate e commercializzate sono di provenienza extra aziendale.

Il bando ha una dotazione finanziaria di 24 milioni di euro e la scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 4 marzo 2019. 

Banca IFIS Impresa

 

I contributi riconosciuti

Il bando riconosce un contributo a fondo perduto e un finanziamento a tasso agevolato. Il contributo in conto capitale copre il 20% della spesa finanziabile, mentre il finanziamento a tasso agevolato copre al massimo il 10% della spesa complessiva. Il finanziamento viene concesso in parte utilizzando un apposito fondo, in parte tramite la partecipazione di un istituto finanziario convenzionato.

La spesa massima riconosciuta è di 7.000.000 di euro, mentre l’importo della spesa minima è differenziato a seconda del territorio in cui ha sede l’azienda. Per le aziende che operano in territori svantaggiati di montagna la soglia minima di spesa per la partecipazione è di 1 milione, mentre per le altre imprese la soglia sale a 2,5 milioni di euro. Inoltre, il bando fissa a 15.000.000 di euro la spesa massima per le imprese nel periodo 2014-2020 a cui fa riferimento del bando.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock