Bando DigiCirc per progetti di bioeconomia

Redazione MondoPMI
0
0

Fino al 10 novembre è possibile presentare la domanda per ottenere i finanziamenti europei.

Banca Ifis

A chi è rivolto il bando DigiCirc

DigiCirc è un programma europeo finanziato con le risorse del programma Horizon 2020 e ha lo scopo di favorire l’innovazione e la digitalizzazione delle imprese che operano nel campo dell’economia circolare e della sostenibilità.

Il programma è articolato in tre aree: nei mesi scorsi sono stati banditi ed erogati finanziamenti alle imprese che hanno presentato progetti innovativi nei campi delle città circolari e dell’economia blu, mentre attualmente è attivo il bando per le imprese che si occupano di bioeconomia.

Il bando promuove l’ideazione e la realizzazione di prodotti, servizi o soluzioni innovativi basati su tecnologie digitali e capaci di rendere più sostenibili, competitivi e circolari:

  • il settore farmaceutico;
  • il settore del tessile e dell’abbigliamento;
  • i materiali da costruzione e i prodotti ottenuti dalla silvicoltura;
  • i prodotti elettronici;
  • le energie ottenute da biomasse, gli scarti alimentari destinati al compostaggio e i biocarburanti;
  • gli impianti, le attrezzature e i macchinari.

Il progetto è rivolto a consorzi di imprese composti da almeno due tra PMI e startup che abbiano sede in uno degli Stati membri dell’UE o in uno degli Stati affiliati a Horizon 2020. Il progetto europeo DigiCirc mette a disposizione delle imprese intenzionate a partecipare anche una piattaforma nella quale è possibile cercare dei partner con cui sviluppare la propria idea e partecipare alla call.

I finanziamenti previsti e come fare domanda

Lo sportello per la presentazione delle domande è stato aperto il 9 settembre e rimarrà attivo fino al 10 novembre alle ore 17:00.

La selezione dei progetti da finanziare avverrà in due fasi: in una prima fase verranno scelti almeno 15 partecipanti, ognuno dei quali riceverà un finanziamento diretto da 20.000 euro e parteciperà a un programma di accelerazione della durata di 12 settimane.

L’accelerazione, in programma da febbraio a maggio 2022, permetterà alle imprese selezionate di sviluppare il business plan, adattare il proprio piano al target identificato, testare l’efficacia dell’idea innovativa e definire la strategia commerciale da adottare.

Al termine del programma di accelerazione verranno identificati i 5 progetti giudicati migliori, che riceveranno un ulteriore finanziamento di 100.000 euro e che avranno fino a 6 mesi di tempo (da giugno a novembre 2022) per sviluppare il prototipo dell’innovazione presentata e per svolgere i test di mercato.