Bando Emilia Romagna per sostenere l’insediamento dei giovani agricoltori

Le sezioni del bando sono due: una dedicata all’insediamento dei giovani agricoltori, l’altra all’ammodernamento delle aziende agricole emiliane.

Redazione MondoPMI
0
0
bando emilia romagna

La Regione Emilia Romagna ha stanziato un contributo a fondo perduto dal valore di 50 mila euro per favorire l’insediamento dei giovani agricoltori e l’ammodernamento delle aziende agricole del territorio.

Il bando Emilia Romagna, già attivo, si pone come obiettivo la realizzazione di quanto stabilito nel Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020.

CHI PUÒ PARTECIPARE AL BANDO EMILIA ROMAGNA?

I soggetti beneficiari del bando Emilia Romagna per l’insediamento dei giovani agricoltori, sono coloro che decidono di inserirsi nel settore agricolo assumendo per la prima volta la responsabilità civile e fiscale di un’azienda agricola, acquisita o creata da zero, e presentano la domanda di premio di primo insediamento con, in allegato, un Piano di Sviluppo Aziendale (PSA):

Per l’ottenimento dell’agevolazione, il giovane agricoltore deve:

  • Poter dimostrare una delle tre seguenti condizioni:
    • di divenire titolare dell’impresa agricola, e quindi di essere dotato di partita Iva;
    • di divenire contitolare della società: il premio, in questo caso, viene corrisposto a condizione che la responsabilità per la gestione ordinaria e straordinaria dei giovani agricoltori sia tale che le loro decisioni non possano essere inficiate da quelle degli altri soci
    • di entrare a far parte di una società di capitali o di una cooperativa: in questo caso, il premio viene corrisposto solo se il giovane agricoltore acquisisce la qualifica di socio e riveste un ruolo di responsabilità.

 

Banca IFIS Impresa

 

  • Possedere le seguenti caratteristiche:
    • maggiorenni ma di età inferiore ai 41 anni
    • in possesso di sufficienti conoscenze e competenze professionali
    • impiegati nell’azienda agricola in misura prevalente
    • regolarmente iscritti all’INPS – gestione agricola

 

  • Impegnarsi ad adempiere ai seguenti doveri:
    • condurre l’azienda oggetto dell’insediamento per almeno 6 anni decorrenti dal momento dell’insediamento medesimo
    • corrispondere alla definizione di “Agricoltore in attività” entro 18 mesi dalla data di insediamento
    • rendere disponibili tutti i dati richiesti dalle attività di monitoraggio e valutazione

Possono, invece, iscriversi al bando Emilia Romagna per l’ammodernamento delle aziende agricole, le imprese agricole di giovani agricoltori che, oltre al PSA, presentino anche un Piano d’Investimento (PI) correlato.

QUALI SPESE SONO AMMESSE DAL BANDO EMILIA ROMAGNA?

Secondo quanto specificato nel bando Emilia Romagna, sono ammissibili al contributo gli investimenti realizzati entro il territorio regionale, quali:

  • costruzione/ ristrutturazione immobili produttivi
  • miglioramenti fondiari
  • macchinari e attrezzature funzionali al processo innovativo aziendale
  • impianti di lavorazione/ trasformazione dei prodotti aziendali
  • investimenti funzionali alla vendita diretta delle produzioni aziendali
  • investimenti immateriali connessi alle precedenti voci di spesa quali onorari di professionisti/ consulenti entro il limite massimo del 10% delle stesse
  • investimenti immateriali per l’acquisto, ad esempio, di programmi informatici o di brevetti e licenze.

COME VIENE EROGATA L’AGEVOLAZIONE DEL BANDO EMILIA ROMAGNA?

Per quanto riguarda la sezione del bando relativa all’insediamento dei giovani agricoltori, il premio avrà un valore pari a 50 mila euro per gli insediamenti in zone con vincoli naturali o altri vincoli specifici, e di 30 mila euro per le altre zone.

Il contributo per gli investimenti di ammodernamento aziendale, invece, può arrivare fino al 50% della spesa ammissibile.

È possibile presentare la domanda di iscrizione al bando Emilia Romagna entro, e non oltre, il 22 ottobre 2019.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock