Bando Veneto per la produzione di energia da fonti rinnovabili

L’obiettivo che la Regione Veneto vuole perseguire con questo bando è di incentivare la produzione e la vendita di energia sostenibile da parte delle aziende agricole del territorio.

Redazione MondoPMI
0
0
bando veneto produzione energia fonti rinnovabili

La Regione Veneto ha emanato emesso un contributo a fondo perduto fino al 40% a sostegno degli investimenti nella produzione di energia da fonti rinnovabili negli allevamenti.

Il bando è rivolto a PMI e Micro imprese che operano nel settore dell’agricoltura.

La dotazione finanziaria di partenza è di 5.700.000 euro.

BANDO VENETO: DI COSA SI TRATTA?

L’intervento intende sostenere gli investimenti finalizzati alla diversificazione delle attività e delle funzioni svolte dall’impresa in attività extra-agricole.

Le attività finanziate dal bando Veneto sono quelle rivolte alla creazione e all’ampliamento della multifunzionalità dell’impresa agricola per la produzione, finalizzata alla vendita, di energia o di biometano derivante da fonti rinnovabili e ottenuta impiegando prevalentemente reflui zootecnici.

L’obiettivo che la Regione Veneto vuole perseguire con questo bando è di incentivare la produzione e la vendita di energia sostenibile da parte delle aziende agricole del territorio, favorendo in questo modo:

  • il riutilizzo dei materiali di scarto provenienti dagli allevamenti;
  • la diversificazione delle attività svolte.

 

Banca IFIS Impresa

 

BANDO VENETO: QUALI SONO LE SPESE AMMISSIBILI?

Gli investimenti che possono godere del finanziamento stanziato dalla Regione Veneto sono quelli che riguardano:

  • La produzione e la vendita di energia elettrica e/o termica impiegando prevalentemente reflui zootecnici;
  • La produzione e la vendita di biometano impiegando prevalentemente reflui zootecnici;
  • La costruzione o ristrutturazione di impianti per la produzione e la vendita di energia elettrica e/o termica o di biometano (per “impianto” si sintende in realtà l’insieme delle strutture e dell’impiantistica strettamente funzionale alla produzione e alla vendita di energia);
  • L’acquisto o lo sviluppo di programmi informatici.

BANDO VENETO: COME VIENE EROGATA L’AGEVOLAZIONE?

Il contributo è copre:

  • fino al 40% delle spese per la costruzione e la ristrutturazione degli impianti;
  • fino al 35% delle spese per l’acquisto o lo sviluppo di programmi informatici.

L’importo minimo di spesa ammissibile per ogni domanda è pari a 8 mila euro nelle zone montane e a 15 mila euro nelle altre zone.

Il bando Veneto è già attivo ed è possibile presentare domanda fino al 3 ottobre 2019.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock