Bonus PC e Internet: cos’è, a chi spetta e come richiederlo

La domanda potrà essere presentata a partire da ora, fino al primo ottobre 2021.

Redazione MondoPMI
0
0
Bonus PC

Il Bonus PC e Internet rientra nel Piano Voucher per imprese e famiglie ideato dal Governo, con l’obiettivo di far fronte alle situazioni di difficoltà economica creatasi durante l’emergenza Covid-19. Le pratiche dello smartworking e della didattica a distanza, infatti, hanno fatto emergere l’esigenza di molte famiglie, di istituti scolastici e di aziende, di munirsi di dispositivi efficienti e portatili per la navigazione sul web, e il Bonus PC e Internet va incontro proprio a questa necessità.

 

Banca Ifis

 

Cos’è il Bonus PC e Internet?

L’incentivo è stato stanziato per facilitare l’accesso a dispositivi portatili e alla connessione Internet da parte di imprese e nuclei familiari che si sono trovati, nell’arco degli ultimi mesi, a doversi adeguare al lavoro o allo studio da remoto. Il bonus è frutto di un’operazione finanziaria da 600milioni di euro e rientra nella Strategia della Banda Ultra Larga (BUL) messa a punto dal MiSE. La gestione delle domande è affidata a Infratel Italia, che ha anche in carico l’attuazione del progetto strategico BUL e che opera nel settore delle telecomunicazioni proprio per il Ministero dello Sviluppo Economico.

 

A chi spetta il bonus?

L’incentivo è rivolto a:

  • Famiglie con ISEE inferiore ai 20mila euro, per l’acquisto di PC e tablet, e per l’installazione della connessione Internet
  • Famiglie con ISEE superiore ai 20mila euro, per l’acquisto di servizi di connettività
  • Imprese, per l’acquisto di servizi di connettività ad almeno 30 MB al secondo o 1 GB al secondo.

Nel caso dei nuclei familiari con ISEE inferiore ai 20mila euro, il valore del bonus è pari a 500 euro. La seconda categoria, invece, quella delle famiglie con ISEE superiore ai 20mila euro, può ricevere un incentivo di 200 euro, mentre le imprese, a seconda delle dimensioni e del numero di dipendenti, possono usufruire di un aiuto che va dai 500 euro ai 2mila euro.

 

Come lo si può richiedere?

Per quanto riguarda gli studenti e le famiglie, per poter presentare la domanda di accesso al Bonus PC e Internet è necessario:

  • essere privi di connessione web
  • oppure disporre di una velocità di connessione inferiore ai 30 Mbit al secondo
  • oppure disporre di una connessione di almeno 30 Mbit al secondo ma voler passare ad una connettività maggiore, fino a un GB per secondo

La domanda potrà essere presentata a partire da ora, fino al primo ottobre 2021.

Il bonus verrà rilasciato a partire dal mese di novembre da Invitalia, che ha anche predisposto una piattaforma online per l’accreditamento degli operatori di telecomunicazione interessati ad offrire bonus PC secondo quanto previsto dal Decreto.

Tra gli operatori aderenti all’iniziativa, c’è anche Vodafone che offre la possibilità di acquistare un PC o un tablet, e di accedere alla connessione Internet a banda ultra larga, usufruendo proprio del bonus PC Vodafone. Il bonus è disponibile per chi attiva un nuovo contratto in tecnologia Fibra FTTC-VULA-FTTH, con almeno 30Mbit per secondo in download, o nel caso in cui si abbia già attivo un contratto con Vodafone, passando ad un’offerta in FTTC-VULA o FTTH.

Per richiedere l’accesso all’incentivo, è necessario compilare l’apposito modulo scaricabile dal sito del MiSE, oppure compilare il modulo di richiesta sul sito Internet della compagnia telefonica, inserendo il proprio nome e numero di telefono, e indicando se si è già in possesso di una linea telefonica. Una volta attivato il contratto e scelti i prodotti tecnologici da acquistare, sarà possibile inviare una richiesta di ammissione al contributo allegando alla domanda una copia del documento di identità, del codice fisale e del modello ISEE.