Contratti di Sviluppo: al via le domande di finanziamento

Redazione MondoPMI
0
0

Si apre oggi sul sito di Invitalia lo sportello per la presentazione delle domande relative al Contratto di Sviluppo, uno dei principali strumenti di politica industriale finalizzato a realizzare investimenti strategici nel settore industriale, turistico e di tutela ambientale.

I fondi per il Contratto di Sviluppo, provenienti dal Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) 2014-2020, ammontano a 250 milioni di euro e sono destinati per l’80% al Mezzogiorno e per il 20% alle regioni del Centro-Nord.

Il progetto si rivolge a imprese italiane ed estere, anche in forma congiunta tramite lo strumento del Contratto di Rete, allo scopo di favorire la riqualificazione settoriale, lo sviluppo di filiere, il riposizionamento competitivo, l’attrazione di investimenti e la promozione di progetti nel settore della ricerca e dello sviluppo e dell’innovazione.

Il Contratto di Sviluppo prevede agevolazioni di vario tipo che possono arrivare al 75% dell’investimento ammissibile, in base alla tipologia di progetto per il quale si richiede il finanziamento, tra cui:

  • contributi a fondo perduto in conto impianti
  • contributi a fondo perduto alla spesa
  • finanziamenti agevolati
  • contributi in conto interessi.

L’entità degli incentivi, poi, dipende dalla tipologia di progetto presentato, dalla localizzazione dell’iniziativa e dalla dimensione dell’impresa che lo propone.

Nei 3 anni in cui è stato attivato il contratto di Sviluppo, sono state concesse agevolazioni pubbliche per 925 milioni, di cui il 50% sono stati finalizzati alla realizzazione di progetti nei settori legati all’innovazione e alla tecnologia. In totale, quindi, sono stati finanziati 51 Contratti di Sviluppo, che hanno contribuito alla creazione e al mantenimento di 29 mila posti di lavoro e dato avvio ad investimenti per 1,82 miliardi di euro, dei quali oltre il 40% provenienti dall’estero.

[callto]CERCHI CREDITO PER LA TUA AZIENDA?[/callto]