Credito alle imprese: oltre 6 miliardi alle Pmi

Tra il 2013 e il 2016 sono state accolte circa 21.498 domande di finanziamento.

Redazione MondoPMI
0
0
credito-alle-imprese

Negli ultimi 3 anni è cresciuto il credito alle imprese: l’ABI, Associazione Bancaria Italiana, a seguito della rilevazione aggiornata delle operazioni effettuate, rende noto che oltre 6 miliardi di euro sono stati destinati alle Pmi italiane.

I NUMERI

“L’utilizzo delle risorse messe a disposizione è un segnale importante a supporto della ripresa della domanda di credito per investimenti e rilancio economico dell’Italia”, questo è quanto ha dichiarato l’ABI di fronte ai dati emersi dalla rilevazione.

Nell’arco di 3 anni, per il periodo compreso tra ottobre 2013 e ottobre 2016, sono state accolte circa 21.498 domande di finanziamento per un importo erogato di poco superiore ai 6 miliardi di euro su un plafond complessivo pari a 10 miliardi di euro. L’ABI specifica che tale plafond era stato stanziato al fine di supportare le imprese di piccole o medie dimensioni in bonis che volessero investire in beni materiali ed immateriali che fossero strumentali alla propria attività.
Circa il 21,2% delle richieste di finanziamento sono state coperte grazie a:

  • Fondo di garanzia per le Pmi;
  • Ismea (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare);
  • Sace;
  • Confidi.

[BannerArticolo]

Tale stanziamento rientra nell’iniziativa “Imprese in sviluppo” posta in essere con il fine di favorire la crescita degli investimenti delle Pmi e che è stata poi rinnovata nel 2015 con l’Accordo per il Credito che ha visto coinvolti l’ABI e tutte le altre associazioni d’impresa.

Più nel dettaglio, l’ABI ha reso note le percentuali di finanziamento in base alla tipologia d’impresa coinvolta:

  • il 42% è stato destinato ad imprese operanti nell’ambito industriale;
  • il 28,6% è riferito alle imprese del settore “commercio e alberghiero”;
  • il 7,9% ha visto coinvolte imprese artigiane;
  • il 4,6% è stato destinato al finanziamento di imprese edili o dedite ad opere pubbliche;
  • il 3,6% dei finanziamenti è stato indirizzato al settore agricolo.

Il 13,3% dei finanziamenti rimasti è stato impegnato in imprese di vario genere, rientranti nella categoria “Altri servizi”. Le Pmi hanno dunque visto un aumento della capacità di sostegno alle richieste di credito, grazie anche all’andamento del ciclo economico.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image Credit: shutterstock