Credito: finanziate 8 imprese su 100 tra aprile e giugno

Cresce la richiesta di credito delle PMI, ma le banche faticano a concederlo.

Redazione MondoPMI
0
0

Cresce il fabbisogno finanziario delle imprese del terziario nel secondo trimestre del 2016, ma le difficoltà nell’accesso al credito non mancano: a rivelarlo sono i dati dell’Osservatorio Credito Confcommercio (OCC) realizzato da Confcommercio – Imprese per l’Italia in collaborazione con Format Research.

Secondo i dati dello studio, infatti, nel periodo aprile – giugno cresce dello 0,1% la percentuale di imprese che si recano in banca per chiedere un fido, un finanziamento o per rinegoziare un fido o un finanziamento (il 22,1% rispetto al 22% del trimestre gennaio – marzo), ma allo stesso tempo si registra una leggera flessione della percentuale di quelle che ricevono l’ammontare richiesto, cioè il 38,2% rispetto al 38,7% del trimestre precedente. Dall’indagine emerge anche che la percentuale di imprese effettivamente finanziate è pari all’8,4%, in leggera flessione rispetto all’8,5% del trimestre precedente.

banner-adwords-analytics-pro-OK-12

Uno dei dati più rilevanti tra quelli proposti dallo studio, comunque, è che il 24,3% delle imprese, quasi una su quattro, evita di chiedere il credito di cui necessita per la scarsa fiducia nella situazione economica, per il timore di vedere respinta la propria richiesta, o perché preferisce rivolgersi ad altre fonti di finanziamento. Se si somma questa “domanda inespressa” al 22,1% di imprese che hanno richiesto un finanziamento, sale al 46,4% la domanda potenziale complessiva di credito bancario. 

La necessità di credito da parte delle imprese, quindi, continua a manifestarsi ed è sintomo di una ritrovata voglia di investire che, purtroppo, si scontra con una scarsa risposta da parte del sistema bancario. La speranza è che le esigenze delle imprese e le disponibilità degli istituti di credito possano presto tornare ad incontrarsi per dare nuovo impulso al sistema economico.

Photocredits Shutterstock