Cresce il factoring tra le Piccole Medie Imprese

Studio Baldassi
0
0

La crisi economica e la contrazione del credito, specialmente quello non riscosso derivante dai mancati pagamenti della Pubblica Amministrazione, stanno rendendo le aziende italiane meno liquide. Per superare questa difficoltà, sono molte le PMI che si stanno orientando verso il Factoring.

Il Factoring è una particolare forma di finanziamento alle imprese che consente ad un imprenditore di cedere tutti i crediti attuali e futuri derivanti dalla sua attività imprenditoriale ad un soggetto economico, detto factor, che dietro commissione assume l’obbligo di fornire dei servizi finanziari, quali

  • Amministrazione, gestione ed incasso dei crediti (esempio: anticipo fattura, fatture commerciali);
  • Assistenza legale nella fase di recupero crediti;
  • Valutazione dell’affidabilità della clientela;
  • Garanzia del buon fine delle operazioni.

Nell’ultimo anno, tale soluzione finanziaria è cresciuta molto: il volume totale dei crediti gestiti (il cosiddetto turnover), secondo quanto dichiarato dalle principali società, è salito a 167 miliardi di euro, il 22% in più rispetto all’anno precedente. Inoltre i dati mostrano degli importanti margini di crescita dovuti in particolar modo alle difficoltà economiche attuali.

Va detto che, stando a quando riportato dalle statistiche sulle sofferenze fornite dalla Banca d’Italia, la capacità di ogni Istituto di Credito di valutare il rischio di insolvenza è assolutamente adeguata, in quanto sono poche le aziende che non riescono a saldare la propria posizione creditoria.

[callto]Vuoi maggiori
informazioni sul Factoring?[/callto]