Dati ISTAT: composizione e competitività delle imprese italiane

Studio Baldassi
0
0
competitivita pmi

In questi giorni l’ISTAT ha presentato uno studio sullo stato delle imprese italiane e della loro competitività aggiornato a fine 2010. Il valore di tale ricerca è significativo: permette di avere una situazione d’insieme in pieno periodo di crisi e conferma come le Piccole Medie Imprese rappresentino il tessuto imprenditoriale portante dell’economia italiana.

Sono infatti il 94.8% le imprese di piccole dimensioni con un numero di addetti inferiore a 10 unità. Il numero medio di dipendenti, su un totale di 4.372.143 aziende è di 3.8, ossia meno di 4 lavoratori per impresa.

Il valore aggiunto generato complessivamente è pari a 708 miliardi di euro, con un totale per occupato pari a 42.4 mila euro, contro un costo del lavoro di 34 mila euro ed una retribuzione lorda media pari a 24.4 mila euro.

Le PMI con meno di 10 dipendenti, oltre a rappresentare la stragrande maggioranza delle imprese nazionali, coinvolgono il 47.8 della forza lavoro nazionale e generano il 31.9% del valore aggiunto. Di questo, il 61.9% è stato ottenuto al Nord, contro il 20.3% del Centro e il 17.8% del Mezzogiorno.