Assunzioni al Sud: decreto Apal e decontribuzione

Prorogata per il 2018 la decontribuzione piena per le assunzioni in maniera stabile di giovani e disoccupati del Sud.

Redazione MondoPMI
0
0

Con la definizione del decreto Apal sono stati assegnati 500 milioni di fondi dell’Unione Europea per il 2018, prorogando così per un altro anno la decontribuzione piena per le assunzioni in maniera stabile di giovani e disoccupati del Sud.

Potranno beneficiare di questa proroga 13 aree di crisi industriale complessa; rispetto al 2017 verrà coinvolta anche la Campania con i territori di Acerra, Torre Annunziata, Battipaglia, e il Veneto, con Porto Marghera.

Per circa una trentina di aziende considerate di rilevanza economica strategica ma in difficoltà, inoltre, ci saranno anche ulteriori 100 milioni di Euro l’anno per il 2018 e il 2019.

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

Il governo e l’Agenzia nazionale per le politiche attive stanno già lavorando per attuare le novità su incentivi e crisi aziendali previste della legge di Bilancio 2018.  Per il Bonus Sud, in particolare, le risorse andranno recuperate all’interno dei PON e dei POC (programmi operativi nazionali e programmi operativo complementari).
Le agevolazioni riguarderanno giovani fino a 35 anni di età o, in caso di superamento della stessa, privi da almeno sei mesi di impiego regolarmente retribuito.
Lo sconto massimo potrà arrivare a 8.060 euro con esonero integrale solo nelle Regioni del Sud, mentre nel resto d’Italia lo sgravio massimo contributivo sarà pari al 50% fino a un tetto di 3mila euro.

L’impresa, inoltre, dovrà presentare un piano di  riorganizzazione aziendale oppure prevedere piani  di recupero occupazionale per la ricollocazione delle risorse umane.

Nel 2017 i numeri del decreto Apal erano stati importanti, al 30 novembre 2017 l’Inps ha ricevuto 160.689 domande, di queste sono state confermate 113.495. Novità del  2018 sarà anche la possibilità per le imprese di anticipare le attività di ricollocazione nelle fasi di crisi aziendali, con la messa in Cigs dei lavoratori.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock