Decreto Liquidità: 200 miliardi per le imprese

Le PMI dovranno fare riferimento al Fondo centrale di garanzia, che garantisce prestiti fino a un massimo di 5 milioni di euro.

Redazione MondoPMI
0
0
liquidita per imprese

Approvato il decreto che libera 200 miliardi di liquidità per le imprese. Il 6 aprile il Consiglio dei Ministri si è riunito per emanare l’ennesima misura a sostegno delle aziende italiane durante questi mesi di emergenza.

Il Decreto Liquidità comprende, oltre a maggiori garanzie per l’accesso al credito di piccole, medie e grandi industrie, anche 200 miliardi a supporto dell’export, la proroga di alcune scadenze fiscali comprese tra aprile e maggio, e il Golden Power a protezione delle imprese strategiche.

 

Banca Ifis

 

In attesa del Decreto di aprile, che sembra non verrà reso pubblico prima di Pasqua, il Governo risponde all’esigenza sempre più urgente di liquidità manifestata dalle imprese, stanziando 200 miliardi di euro in garanzie.

Garanzie per le PMI

Le PMI dovranno fare riferimento al Fondo centrale di garanzia, che garantisce prestiti fino a un massimo di 5 milioni di euro. La garanzia copre fino al 90% del finanziamento, ma può salire al 100% nel caso in cui intervengano i confidi e il prestito richiesto non sia superiore agli 800 mila euro. I tassi di interesse saranno pari a zero e verranno, inoltre, abolite una serie di procedure che potrebbero ritardare la concessione del prestito: per le richieste fino ai 25 milioni di euro, ad esempio, non è prevista la valutazione del merito di credito.

  • Sui prestiti fino ai 25 mila euro, la garanzia copre il 100% del prestito e non è prevista la valutazione del merito di credito
  • Sui prestiti dai 25 mila agli 800 mila euro, la garanzia copre fino al 90% del prestito con valutazione del merito di credito (fino al 100% se intervengono anche i confidi)
  • Sui prestiti dagli 800 mila ai 5 milioni di euro, la garanzia copre fino al 90% del prestito con valutazione del merito di credito.

Garanzie per le grandi imprese

Per le grandi imprese, invece, la garanzia arriva dal SACE (Gruppo Cassa Depositi e Prestiti) e copre il 90% del finanziamento. Non tutte le aziende, però, possono usufruirne: quelle che distribuiscono i dividendi, ad esempio, non sono autorizzate a richiedere il prestito.

Il Golden Power

Il Decreto Liquidità comprende anche un nuovo provvedimento chiamato Golden Power: si tratta di una norma che tutela le imprese considerate di interesse strategico nazionale dalle scalate da parte delle aziende estere. Oltre che agli eventuali tentativi di acquisizione, il provvedimento si estende anche agli acquisti di partecipazioni superiori al 10%.

 

Rimani aggiornato su tutte le tematiche riguardanti il Coronavirus sul nostro blog: