Finanziamenti alle aziende: tutti i vantaggi del Factoring indiretto

Redazione MondoPMI
0
0

Il Factoring Indiretto è una tipologia contrattuale rivolta solitamente a grandi aziende con un portafoglio fornitori frazionato e continuativo, che garantisce una completa assistenza nella gestione dei debiti di fornitura.

Le aziende convenzionate collaborano a stretto contatto con il factor (o Banca), scambiando informazioni sui rapporti di fornitura e sullo stato dei crediti.

Il Factor generalmente mette a disposizione dell’impresa un plafond di fido debitore, pro solvendo o pro soluto, ed offre la possibilità di anticipare fino al 100% (IVA inclusa) dei crediti oggetto di cessione. Di volta in volta valuta inoltre il finanziamento all’azienda occasionale su ordini e/o contratti confermati.

Per quando riguarda i vantaggi del Factoring indiretto, analizziamoli per punti a seconda del soggetto all’interno del rapporto.

Società Cedente

  • Analisi completa dei programmi d’acquisto.
  • Assistenza per le problematiche gestionali, in particolare agli inadempimenti formali o pratici sulle forniture.
  • Semplificazione delle procedure amministrative legate alla contabilità fornitori.
  • Procedure di cessione e riconoscimento dei crediti.
  • Verifica e controllo delle fatture cedute.
  • Pianificazione dei pagamenti e gestione cash flow.
  • Possibilità di negoziare e allungare i termini di regolamento sugli acquisti, offrendo al contempo ai fornitori l’accesso al credito.

Debitore Ceduto

  • Beneficio economico, in quanto lo sconto commerciale è solitamente superiore al costo finanziario.
  • Beneficio commerciale: migliora l’immagine dell’azienda agli occhi dei fornitori, incrementando la capacità di credito.
  • Beneficio finanziario: programmazione dei pagamenti funzionale ai momenti favorevoli dell’azienda, in linea con i propri flussi di cassa.

Infine il ricorso al Factoring Indiretto comporta da parte delle aziende cedenti il sostenimento di alcuni costi amministrativi e finanziari: una commissione sul servizio di factoring, spese accessorie – esempio: informatizzazione processi operativi – ed eventuali interessi su anticipazioni.

[callto]VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI SUL FACTORING?[/callto]