Finanziamenti alle imprese friulane

Contributi a fondo perduto per progetti di industrializzazione

Redazione MondoPMI
0
0

Nuovi fondi dalla Regione Friuli Venezia Giulia per la concessione di finanziamenti alle imprese friulane che realizzano progetti di industrializzazione, innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale: il fine ultimo è quello di portare sul mercato nuovi prodotti, per capitalizzare gli sforzi compiuti nelle fasi di ricerca e sviluppo.
La Giunta Regionale, valendosi del POR FESR 2014 – 2020, intende favorire l’occupazione e sostenere la crescita e l’innovazione delle aziende attraverso la concessione di contributi a fondo perduto. A poter beneficiare di questi aiuti potranno essere le piccole, medie e grandi imprese del territorio friulano appartenenti al settore dell’Agroalimentare, delle Filiere produttive strategiche, delle Tecnologie marittime e della Smart Health.
Le imprese rientranti in queste aree di specializzazione e aventi un progetto in linea con i requisiti del bando dovranno avviare i lavori il giorno seguente alla presentazione di richiesta di partecipazione o al massimo entro sessanta giorni dalla data di assegnazione del contributo e dell’ammissione in graduatoria. Al termine della realizzazione del progetto, le aziende avranno 18 mesi di tempo per presentare la rendicontazione delle spese effettuate: nel caso in cui il termine non venga rispettato i finanziamenti alle imprese friulane verranno revocati.
Saranno considerate ammissibili tutte le spese strettamente legate alla realizzazione del progetto, sostenute dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda di finanziamento. Le imprese potranno quindi effettuare investimenti in:

  • impianti specifici
  • macchinari e attrezzature
  • mezzi mobili
  • hardware e software
  • beni immateriali
  • opere edili e di impiantistica generale
  • progettazione e direzione lavori
  • spese di collaudo

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

Per ogni tipologia di impresa è definito un limite minimo di budget finanziabile: per le piccole imprese la soglia è di 30.000 euro, per quelle di media dimensione 100.000 euro, mentre per le grandi aziende 300.000 euro. Per quanto riguarda il limite massimo, invece, l’importo può variare dai 200.00 ai 500.000 euro a seconda dell’agevolazione richiesta. I finanziamenti alle PMI friulane copriranno il 10% delle spese ammissibili per le medie imprese, mentre il 20% per le piccole: nel caso in cui l’azienda optasse per il contributo in regime de minimis, la copertura del finanziamento salirebbe invece al 35% dell’investimento effettuato.
Per poter partecipare al bando, le imprese potranno inviare richiesta attraverso il sistema telematico FEG: assieme alla domanda, dovranno essere inviate anche le opportune documentazioni previste. Il termine ultimo entro cui presentare la domanda di partecipazione è previsto per il 12 dicembre 2017.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<