Finanziamenti alle PMI cuneesi dalla Camera di Commercio

3 milioni di euro per bandi in Industria 4.0, ICT e alternanza scuola-lavoro

Redazione MondoPMI
0
0

Al fine di sostenere la competitività del territorio, la Camera di Commercio di Cuneo ha finora stanziato risorse pari a circa 3 milioni di euro per concedere finanziamenti alle PMI cuneesi. Lo scopo è quello di rinvigorire il tessuto economico, incentivando le aziende ad effettuare investimenti principalmente in tecnologia ed innovazione: in questo modo gli imprenditori sono maggiormente motivati e agevolati ad adottare i giusti strumenti per allinearsi con le evoluzioni digitali in continuo movimento e mantenere alti gli standard competitivi.

Grazie anche all’aiuto di Confidi e del Ministero dello Sviluppo Economico, la Camera di Commercio di Cuneo ha potuto pubblicare diversi bandi, ognuno con diverse risorse stanziate, scadenze e spese ammissibili. Tra i diversi argomenti oggetto dei bandi, troviamo la concessione di finanziamenti alle PMI cuneesi per investimenti in Industria 4.0, progetti di alternanza scuola-lavoro e strategie di marketing e ICT.

Dei circa 3 milioni di euro complessivamente stanziati per le imprese delle zone del cuneese, 1,3 milioni sono garantiti dal Consorzio di garanzia collettiva dei fidi (Confidi), 1,6 milioni di euro dalla Camera di Commercio di Cuneo e 270 mila euro direttamente dal Ministero dello Sviluppo Economico.

banner-tianticipo

Più nel dettaglio, i primi sono destinati a finanziare bandi per l’erogazione di contributi a fronte di investimenti garantiti dai Confidi. La maggior parte è invece destinata al finanziamento di tanti piccoli interventi in settori più specifici, in cui solitamente le imprese difficilmente decidono di investire. Alcuni esempi di questa tipologia di bandi prevedono contributi per progetti riguardanti:

  • certificazioni volontarie;
  • certificazioni SOA;
  • innovazione nella proprietà intellettuale di marchi e brevetti;
  • area di Information and Communication Technology (video-sorveglianza, e-commerce, soluzioni SaaS;
  • sviluppo di nuove strategie di marketing
  • reti d’impresa e consorzi;
  • Industria 4.0.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha invece deciso di intervenire attraverso lo stanziamento di 270 mila euro, al fine di concedere finanziamenti alle PMI cuneesi che investono in digitalizzazione e in progetti di alternanza scuola-lavoro. I contributi, sotto forma di voucher, hanno lo scopo di sostenere le aziende che attraverso progetti ad hoc permettono ai giovani di inserirsi nel mondo del lavoro fin da subito.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock