Finanziamenti alle PMI innovative piemontesi

Contributi a fondo perduto per investimenti in marketing e comunicazione

Redazione MondoPMI
0
0

È stato pubblicato un nuovo bando dalla Regione Piemonte per sostenere le imprese che dimostrano uno spirito particolarmente innovativo per quanto riguarda investimenti in consulenza di marketing e comunicazione: attraverso una dotazione finanziaria di 500.000 euro verranno quindi concessi finanziamenti alle PMI innovative piemontesi che presenteranno progetti in linea con i requisiti specificati nel bando.
La possibilità di concorrere alla concessione dei contributi a fondo perduto è rivolta a tutte le micro, piccole e medie imprese attive nei settori dell’artigianato, del commercio, dell’industria, dei servizi e anche del no profit. Per poter partecipare al bando è tuttavia necessario che le PMI siano dotate dei seguenti requisiti:

  • essere nate dai servizi forniti dagli incubatori universitari pubblici;
  • essere costituite dal 28 agosto 2009;
  • essere dotate di un business plan già validato;
  • avere sede legale e un’unità operativa sul territorio regionale del Piemonte;
  • essere iscritte al Registro delle Imprese come startup o PMI innovative;
  • essere iscritte nel “Registro regionale imprese innovative spin off della ricerca pubblica”.

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

La concessione dei finanziamenti alle PMI innovative piemontesi prevede la copertura fino al 70% degli investimenti effettuati, che non possono essere inferiori a 20.000 euro: i contributi che potranno essere concessi alle imprese che rispetteranno tutti i requisiti saranno a fondo perduto e quindi senza alcun vincolo di rimborso.
Sono considerate ammissibili le spese di consulenza di marketing e comunicazione legate a:

  • attività di sviluppo commerciale;
  • posizionamento strategico e di mercato;
  • organizzazione e pianificazione di campagne pubblicitarie
  • eventi promozionali;
  • partecipazione a convegni e fiere;
  • elaborazione di un piano di marketing e di comunicazione.

Le società e le imprese a cui rivolgersi per queste tipologie di servizi dovranno anch’esse essere regolarmente iscritte nel Registro delle Imprese e operare nel settore merceologico a cui appartiene l’attività richiesta; è inoltre necessario che l’azienda fornitrice di consulenza non abbia alcun tipo di collegamento con il cliente richiedente il servizio.
La concessione di finanziamenti alle PMI innovative piemontesi, che proseguirà fino ad esaurimento dei fondi previsti, può essere già richiesta inviando l’apposita modulistica a Finpiemonte: è inoltre necessario presentare una relazione tecnica dell’intervento ed eventuali preventivi delle società di consulenza.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<