Finanziamenti per le imprese del sociale

Redazione MondoPMI
0
0

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha istituito una nuova misura avente come oggetto la concessione di finanziamenti per le imprese del sociale. In accordo con Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e Associazione Bancaria Italiana (ABI), il MiSE vuole rafforzare e diffondere lo sviluppo dell’economia sociale, un comparto che negli ultimi anni ha registrato una certa dinamicità nel mercato. Ad oggi, in Italia, le attività appartenenti a questo settore si attestano infatti sulle 540 mila unità, coinvolgendo circa 45 mila volontari e assicurando una produzione annua pari a 10 miliardi di euro.

Il Decreto approvato dal MiSE prevede l’erogazione di finanziamenti agevolati e contributi in conto capitale per la realizzazione di programmi di investimento finalizzati alla creazione e allo sviluppo di imprese operanti nell’ambito sociale. A beneficiare di questi sostegni potranno essere imprese sociali, cooperative sociali e società cooperative aventi qualifica di ONLUS, indistintamente dalla regione o dalla tipologia di settore.

I finanziamenti per le imprese del sociale prevedono complessivamente risorse pari a 223 milioni di euro: di questi, 200 milioni sono messi a disposizione da Cassa Depositi e Prestiti, attraverso il Platfond Fondo Rotativo per il sostegno alle imprese, mentre i restanti 23 milioni dal Ministero dello Sviluppo Economico attraverso il Fondo per la crescita sostenibile. Il decreto prevede inoltre, in contemporanea al finanziamento agevolato si associ un finanziamento bancario ordinario al tasso di mercato della medesima durata.

Per quanto concerne l’entità del prestito, questo potrà coprire al massimo l’80% delle spese di investimento: del prestito complessivo, il 70% verrà concesso da Cassa Depositi e Prestiti tramite finanziamenti agevolati ad un tasso ridotto dello 0,50%; il restante 30% dalle banche a regolari tassi di mercato. A questi due finanziamenti potrà inoltre aggiungersi un contributo in conto capitale da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, nella limite del 5% rispetto ai costi complessivi del programma di investimento, che non dovranno superare i 3 milioni di euro.

Ai fini della concessione dei finanziamenti per le imprese del sociale la data dalla quale sarà possibile presentare la domanda di prestito è prevista per il 7 novembre 2017: per potersi candidare le imprese dovranno aver prima ricevuto una valutazione positiva del merito di credito da parte di una banca finanziatrice iscritta nell’elenco degli istituti di credito aderenti alla Convenzione tra MiSE, ABI e CDP del 28 luglio 2017.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock