Finanziamenti per la creazione di startup innovative nel Lazio

Stanziati 4 milioni di euro per la creazione di startup innovative o consolidamento di startup appena avviate

Redazione MondoPMI
0
0
startup innovative nel lazio

Fino al 31 dicembre 2018 le startup innovative che hanno sede operativa nel Lazio possono partecipare a un bando regionale che concede fino a 100.000 euro di finanziamenti a fondo perduto.

Finanziamenti per la creazione di startup innovative: il bando Pre-Seed

Il bando Pre-Seed della Regione Lazio concede finanziamenti per la creazione di startup innovative e per il consolidamento delle startup appena avviate. Sono due gli ambiti di intervento del bando:

  • il finanziamento di startup innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza già costituite alla data di presentazione della richiesta di finanziamento;
  • il finanziamento di startup nate come spin-off della ricerca.

In entrambi i casi si fa riferimento a imprese attive nei settori dei servizi, del no profit, dell’industria, dell’agroindustria o dell’agroalimentare che propongono una soluzione innovativa da presentare sul mercato, dotate di un team o di soci con adeguate competenze tecniche e gestionali e che si siano dotate di un dettagliato piano di attività a un anno.

Banca IFIS Impresa

 

Quali sono le spese finanziabili

Il bando copre le spese di costituzione, gli investimenti, le spese per il personale e le altre spese ammissibili sostenute durante il primo anno di attività dell’impresa. Lo scopo del bando è quello di sostenere le startup durante la delicata fase di pre-seed, ovvero quando l’azienda muove i suoi primi passi sul mercato. L’iniziativa della regione Lazio concede finanziamenti a fondo perduto per un totale di 4 milioni di euro. Il contributo finanziabile è diverso a seconda del tipo di startup:

  • per le startup nate come spin-off della ricerca il finanziamento va da 10.000 a 100.000 euro. La cifra coperta dal finanziamento è calcolata come somma del valore del capitale apportato dai soci e dal valore del lavoro svolto dai soci innovatori durante il primo anno di attività (il valore delle attività lavorative dei soci innovatori deve essere almeno la metà della somma finanziata);
  • per le startup innovative il finanziamento va da 10.000 a 30.000 euro, a copertura degli apporti di capitale dei soci. Se la startup ha ricevuto finanziamenti da terzi (business angels, campagne di crowdfunding, investitori professionali) la somma massima finanziabile sale a 40.000 euro.
Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock