Finanziamento alle imprese: l’impatto del Factoring in Europa

Redazione MondoPMI
0
0

Lo strumento del Factoring, sempre più utilizzato dalle Piccole Medie Imprese del nostro paese, incrementa il suo impatto anche a livello europeo.

Lo testimonia la ricerca dell’EUF (Federation for the Factoring and Commercial Finance Industry), che sottolinea come, anche in contesto difficile per l’economia del vecchio continente, il settore abbia continuato a supportare il capitale circolante delle imprese europee.

Dallo studio si evincono i seguenti dati per i paesi dell’Unione Europea:

  • il mercato del Factoring nel 2012 è cresciuto di quasi il 5% su base annua;
  • ha raggiunto i 1.207 miliardi di euro, pari al 9,36% del PIL.

Si tratta di un supporto e di una tecnica di finanziamento alle imprese al tempo stesso, che produce una serie effetti positivi su diverse aree interessate dalla gestione del credito commerciale.

Dare credito le imprese mediante questo strumento può dunque rivelarsi una soluzione vantaggiosa per aziende e PMI che vantano rapporti commerciali e di fornitura con clienti virtuosi, ma anche per imprenditori che cercano un supporto finanziario e di servizio.

Imprese giovani, in fase di forte espansione, con attività a carattere stagionale, ma anche tutte quelle aziende che necessitano di una gestione strategica del capitale circolante,  possono utilizzare il Factoring per avere un maggior controllo del credito e della gestione finanziaria. Uno strumento che conferma la sua crescita anche in Europa, con un impatto positivo sull’economia reale.

[callto]Vuoi maggiori
informazioni sul
Factoring?[/callto]