Finanziamento Marchi storici: 4,5 milioni per le PMI

Solo i più veloci e con le carte in regola vi potranno accedere.

Redazione MondoPMI
0
0
finanziamento-marchi-storici

Apre oggi ufficialmente lo sportello per la concessione dei finanziamenti legati al Bando per la Valorizzazione dei Marchi Storici per microimprese e PMI. Il provvedimento del Ministero dello Sviluppo stanzia una cifra di 4,5 milioni di euro, che verranno distribuiti con priorità per ordine cronologico: i primi a presentare domanda di accesso al fondo avranno precedenza nell’attribuzione dei finanziamenti.

Si tratta di uno strumento di incentivo il cui scopo è valorizzare e rilanciare il capitale immateriale delle aziende italiane, in particolar modo quello storico, e con un riferimento particolare all’industria di piccole e medie dimensioni: l’obiettivo è stimolare la riscoperta di valore all’interno di asset immateriali ancora in funzione, ma non utilizzati a pieno.

[BannerArticolo]

Quali sono i requisiti per accedervi?

Possono accedervi le PMI e le microimprese che siano titolari di “marchi storici”, in qualunque settore; i marchi storici sono così definiti dalla disciplina del bando:

  • Marchi che siano stati registrati prima del 1 gennaio 1967;
  • Marchi che non siano decaduti per mancato rinnovo della registrazione.

L’oggetto dell’incentivo è l’acquisto di beni strumentali, anche sotto forma di software, o servizi specialistici esterni. I beni ed i servizi devono però essere integrati all’interno di un piano per il rilancio e la valorizzazione del marchio stesso, in ambito produttivo, in quello commerciale o in entrambi. È fondamentale che i prodotti o i servizi realizzati nell’ambito del piano appartengano alle classi di tutela per cui il marchio è registrato.

Il fondo funzionerà erogando contributi in conto capitale, per un ammontare pari al 50% del valore dei beni strumentali oggetto di acquisto nell’ambito del piano di rilancio e dell’80% per i servizi specialistici.

La tempestività è d’obbligo, in considerazione della dimensione non particolarmente ampia del plafond del bando: è pertanto fondamentale che le PMI e le microimprese che possiedono un marchio storico e sono interessate al finanziamento agiscano quanto prima.

Per maggiori informazioni visita il sito. 

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock