Finanziamento Pmi: 360 milioni dall’Ue

10 mila imprese italiane beneficeranno di garanzie supplementari.

Redazione MondoPMI
0
0
finanziamento_pmi

Nell’ambito del COSME (Competitiveness of Enterprises and Small and Medium-sized Enterprises), il nuovo programma di sostegno alle Piccole e media imprese, è stato firmato un accordo tra:

  • FEI (Fondo Europeo per gli Investimenti) che promuove annualmente obiettivi europei nell’ambito dell’imprenditorialità, dell’innovazione e della ricerca e sviluppo;
  • Artigiancredito Toscano;
  • 5 confidi.

L’ACCORDO

L’accordo triennale prevede lo stanziamento di 360 milioni di euro per le Pmi del Nord e Centro Italia beneficiando del Feis (Fondo Europeo per gli Investimenti Strategici).
L’Artigiancredito Toscano insieme a 5 confidi, grazie al Fei che fa da controgarante, potrà dunque fornire in garanzia alle piccole e medie imprese un notevole importo consentendogli così di avere accesso a finanziamenti di cui altrimenti non potrebbero disporre. Pier Luigi Dilibert, amministratore delegato del Fei, ha infatti dichiarato che “Ciò consentirà alle imprese piccole e medie attualmente tagliate fuori dai finanziamenti tradizionali di accedere a garanzie supplementari”.

[BannerArticolo]

Il COSME nasce per fornire supporto alle imprese in tutte le loro fasi di crescita al fine di:

  • sostenere l’espansione e la crescita delle Pmi;
  • consentire a queste di beneficiare del mercato unico dell’Unione e delle opportunità offerte dai mercati extra comunitari;
  • sviluppare strumenti web concepiti appositamente per la crescita delle imprese;
  • favorire cooperazione e scambio di know how tra realtà imprenditoriali europee, ma anche tra queste e le imprese localizzate all’estero (soprattutto in Cina e Giappone);
  • incentivare interventi di miglioramento del contesto in cui operano le imprese.

L’accordo è dunque perfettamente in linea con la mission del COSME e punta soprattutto a permettere alle Pmi di attuare un programma di trasformazione digitale sempre più necessario per la competitività aziendale e la crescita.

Jyrki Katainen, vicepresidente della Commissione Europea, ha così commentato tale accordo: “Le Pmi italiane stanno già traendo vantaggio dalle opportunità offerte dal fondo Feis. Possiamo affermare con orgoglio che, grazie all’accordo odierno, i benefici saranno moltiplicati per 10mila grazie alle nuove soluzioni finanziarie”.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image Credit: shutterstock