Fotovoltaico, la scommessa delle Piccole Medie Imprese

Redazione MondoPMI
0
0

L’industria solare come uno dei punti cardine delle politiche economiche da attuare durante la prossima legislatura. Questa la richiesta delle associazioni di categoria delle Piccole Medie Imprese del territorio, che in questi anni hanno sposato numerose la causa della green economy e riconvertito parte dei propri consumi investendo in questo settore.

Secondo ANIE/GIFI (Associazione Nazionale Imprese Elettrotecniche ed Elettroniche/Gruppo Imprese Fotovoltaiche Italiane) il fotovoltaico, pur soffrendo un calo occupazionale nel 2012 a causa di un minore supporto governativo, ha sostenuto da solo il 5,63% della domanda elettrica nazionale ed ha rappresentato il 6,43% della produzione netta italiana di elettricità. Ciò che resta fondamentale, secondo il Presidente Valerio Natalizia, è proseguire ad investire e sviluppare il fotovoltaico al fine di renderlo in futuro pienamente competitivo nei confronti di tutte le risorse energetiche, senza la necessità di incentivarlo periodicamente.

In particolare, tra le proposte per supportare e rilanciare la filiera del Fotovoltaico in Italia: semplificazioni normative sulle procedure, investimenti in infrastrutture e reti, nuove facilitazioni per l’accesso al credito delle imprese.

A tal proposito, è bene ricordare le attuali opportunità e sgravi fiscali a disposizione nel settore:

  • la detrazione Irpef del 50% come bonus per le ristrutturazioni energetiche;
  • gli incentivi del Quinto Conto Energia, promossi dal DM 5 luglio 2012, che ha fissato un tetto massimo di erogazione pari a 6,7 miliardi di euro (in via di esaurimento).