Giovani imprenditori e settore agroalimentare: record di nuove aziende

Studio Baldassi
0
0

Esistono settori che non solo non sentono la crisi, ma che riescono addirittura a segnare un record in un contesto difficile a livello globale. E’ il caso del settore agroalimentare, dove negli ultimi 3 anni si è assistito alla nascita di 117 mila aziende, il 18% di queste guidate da imprenditori under 30.

Un connubio di imprenditorialità giovanile e innovazione, con un obiettivo dichiarato: esportazione nei mercati esteri. Nel 2013 infatti, l’export ha segnato una crescita del 4.8%, un dato che, seppur sottodimensionato, fa ben sperare per il futuro. L’Italia infatti, con una quota complessiva del 15.2% si colloca al sesto posto a livello europeo, dopo i classici leader di mercato, come Germania, Spagna, Francia, ma anche Belgio, che riesce ad avere una quota doppia rispetto alla nostra.

La crisi dunque si è trasformata in una sorta di selezionatore delle imprese virtuose, dando ovvie difficoltà per le aziende meno strutturate, ma generando al contempo delle evidenti opportunità di business soprattutto per i più giovani. Un ritorno alle attività manuali, dove l’86.7% dei nuovi business sono orientati alle coltivazioni, il 9.7% all’allevamento e il 9.2% alle imprese alimentari.

[callto]Cerchi credito per la tua impresa?[/callto]