Gli strumenti per le imprese in tema di efficienza energetica

Redazione MondoPMI
0
0

Spesso trascurato da molte realtà del tessuto imprenditoriale, il tema dell’efficienza energetica nelle aziende si ripropone sempre con più vigore in un periodo come quello attuale, dove le difficoltà dell’economia internazionale impongono scelte innovative e sostenibili per rimanere competitivi sui mercati.

Molti imprenditori non hanno ancora applicato nella propria Piccola Media Impresa soluzioni per il risparmio energetico, a causa della scarsa informazione sull’argomento o perché spaventati dai lunghi tempi di ammortamento dei costi di ammodernamento dei propri impianti.

Vi sono due strumenti meno conosciuti che possono spingere in questo senso le politiche aziendali:

  • i Certificati Bianchi, dei titoli che certificano gli obiettivi di risparmio realizzati e con un costo molto inferiore a provvedimenti in materia di energia verde. Il punto di partenza verso l’efficienza energetica infatti non deve essere necessariamente la conversione in energie rinnovabili, ma può consistere in primis nella diminuzione degli sprechi dei cicli produttivo ed organizzativi;
  • i Project Bond, delle obbligazioni lanciate dal decreto Sviluppo ed emesse per raccogliere fondi da destinare ad opere di pubblica utilità, anche in materia energetica. Il vantaggio deriverà poi dalla remunerazione ottenibile dai flussi di cassa, capaci di andare oltre a ripagare il capitale investito.

Migliorare l’ecosostenibilità della propria azienda è dunque un processo molto più incentivato del passato, che permette agli imprenditori non solo un sostanziale risparmio economico, ma anche il miglioramento dell’efficienza dei processi produttivi in un’ottica green.