GoBeyond 2021: come funziona la call for ideas rivolta a startup innovative

Il contest finanzia idee innovative nell’ambito della sostenibilità, della tecnologia e del digitale.

Redazione MondoPMI
0
0

Un premio da 40.000 euro e percorsi di accelerazione mirati per le imprese selezionate.

Banca Ifis

Cos’è GoBeyond 2021 e chi può partecipare

GoBeyond è una call for ideas promossa da Sisal in collaborazione con Cvc Capital Partners, con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo di idee di business innovative.

Il bando è aperto alle idee presentate da micro e piccole imprese che hanno una stabile organizzazione in Italia e agli individui maggiorenni domiciliati in Italia. Possono partecipare al contest anche gli studenti universitari stranieri iscritti presso un ateneo italiano.

Il contest è rivolto alle imprese e agli aspiranti imprenditori che vogliono realizzare progetti d’impresa innovativi e ad alto impatto sociale. Il contest è articolato in due percorsi:

  • per un futuro più sostenibile” raccoglie i progetti il cui focus è sulla green economy, l’economia circolare o sull’empowerment femminile, tra le altre cose;
  • per un Paese tecnologico e digitale” è il percorso che raccoglie i progetti che si occupano di innovazione tecnologica. Rientrano in quest’ambito i progetti legati all’Internet of Things, all’industria 4.0 o alla cyber security, solo per fare qualche esempio.

 

Come fare domanda e quali sono i premi in palio

La finestra per la partecipazione all’edizione 2021 del bando GoBeyond è aperta fino al 31 ottobre. Per fare domanda è sufficiente registrarsi sul sito dedicato e compilare il form di partecipazione. Oltre a indicare una descrizione del progetto e del team di lavoro, è necessario inviare anche un piano di marketing che illustra le caratteristiche dell’idea e il suo impatto sull’ambiente e sul mercato. È inoltre richiesto l’invio di un elevator pitch, un breve video della durata massima di 2 minuti, nel quale si mettono in evidenza i benefici dell’idea di business e si presenta il gruppo di lavoro.

Le domande di partecipazione verranno analizzate durante il mese di novembre e i progetti selezionati saranno resi noti a dicembre. Nel processo di selezione si terrà conto, oltre che del rispetto dei requisiti per la partecipazione al bando, anche di diversi aspetti dell’idea di business. La valutazione si concentrerà in particolare su quattro aree: per l’innovatività dell’idea potranno essere assegnati fino a 35 punti, per la sua utilità fino a 25 punti, per la fattibilità del progetto si potranno guadagnare fino a 35 punti e infine per la scalabilità dell’idea saranno in palio 10 punti.

La call for ideas premierà i progetti che otterranno il miglior punteggio nei due percorsi individuati nel bando. Ciascuno riceverà un finanziamento di 40.000 euro e potrà beneficiare di un programma di consulenza da parte dei partner dell’iniziativa.

Inoltre, il bando premierà con un percorso di accelerazione della durata di 6-8 mesi un progetto proposto da una startup al femminile.