Imprese agricole in Emilia-Romagna: un nuovo bando per i giovani

Il bando ha l'obiettivo di agevolare il primo insediamento dei giovani agricoltori

Redazione MondoPMI
0
0
imprese agricole in emilia romagna

Aperto il nuovo bando per le imprese agricole in Emilia-Romagna, con l’obiettivo di agevolare l’insediamento dei giovani agricoltori e l’ammodernamento delle loro aziende agricole.

Il nuovo bando per le imprese agricole in Emilia-Romagna

La Regione Emilia-Romagna conferma gli interventi rivolti ai giovani agricoltori previsti dal Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 e, in particolare, le due operazioni di:

  • insediamento dei giovani agricoltori;
  • ammodernamento delle aziende dei giovani agricoltori.

Per quanto riguarda il primo intervento, l’obiettivo è di agevolare l’insediamento di imprenditori agricoli giovani e professionalizzati che assumono per la prima volta la responsabilità civile e fiscale di un’azienda agricola. Il secondo intervento mira invece ad aumentare la competitività delle aziende dei giovani agricoltori, tramite la concessione di contributi per ammodernarle.

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

Primo intervento: premio di primo insediamento per giovani agricoltori

Per poter beneficiare delle agevolazioni previste dal bando, i soggetti richiedenti devono essere:

  • maggiorenni, ma non aver compiuto 41 anni;
  • in possesso di adeguate conoscenze e competenze professionali;
  • impiegati nell’azienda agricola in misura prevalente;
  • iscritti regolarmente all’INPS – gestione agricola.

Inoltre, il giovane agricoltore che partecipa al bando si impegna a condurre l’azienda oggetto dell’insediamento per almeno sei anni, a rientrare nella definizione di “Agricoltore in attività” entro 18 mesi dall’insediamento e a rendere disponibili tutti i dati per monitoraggio e valutazione. Per questa misura, la dotazione finanziaria sfiora i 20 milioni di euro e il premio di primo insediamento sarà di 50.000 euro per le aziende nelle zone con vincoli naturali e di 30.000 euro nelle altre zone.

Secondo intervento: contributi per l’ammodernamento delle aziende agricole

Per quanto riguarda gli interventi di ammodernamento delle aziende agricole, possono partecipare le imprese dei giovani agricoltori che lo specifichino al momento della presentazione della domanda del premio per il primo insediamento. Sono ammissibili al beneficio previsto dal bando tutte le spese sostenute per interventi realizzati sul territorio regionale come:

  • costruzione o ristrutturazione degli immobili produttivi;
  • miglioramenti fondiari;
  • macchinari e attrezzature funzionali al processo innovativo aziendale;
  • impianti di lavorazione e trasformazione dei prodotti aziendali;
  • investimenti funzionati alla vendita diretta dei prodotti aziendali;
  • investimenti immateriali (come acquisizione di brevetti e licenze, programmi informatici o spese di consulenza).

Per gli investimenti di ammodernamento sono stati stanziati quasi 15 milioni di euro e il contributo per gli investimenti di ammodernamento è previsto a copertura parziale, fino al 50% delle spese ammissibili.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock