In aumento la domanda di credito delle PMI

Studio Baldassi
0
0

Nuovi segnali di ripresa per le Piccole Medie Imprese: secondo i dati del Barometro Crif ad ottobre la domanda di credito è cresciuta del 9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Un aumento che, se analizzato su un orizzonte temporale più ampio, dimostra in maniera inequivocabile un ritorno alla fiducia e alla propensione all’investimento delle imprese. A livello quantitativo, l’incremento delle richieste di finanziamento alle imprese è stato dell’1.6% nei primi dieci mesi del 2012 e addirittura del 24% rispetto allo stesso periodo del 2008.

Dati assolutamente confortanti che dimostrano come il credit crunch, la contrazione del credito che ha messo in difficoltà molte realtà imprenditoriali, si sta progressivamente riducendo. La ricerca evidenzia anche un aumento del volume di finanziamento richiesto, passando da un valore medio di 55.675 euro del 2011 contro gli attuali 56.750, un terzo di questi dedicati all’attivazione di nuovi investimenti aziendali.

Il segnale è duplice: da una parte si evidenzia una rinata voglia di investire nella propria attività da parte degli imprenditori; dall’altra vi è la crescente volontà delle banche di concedere credito all’economia reale. Per quest’ultima condizione va però ricordato, come già evidenziato in un precedente articolo, che sono soprattutto le piccole banche e quelle dedicate al finanziamento alle PMI che hanno aumentato il volume dell’erogazione di liquidità alle imprese.