Incentivi alle startup: in arrivo 2 milioni di euro nel Molise

Sostegni dalla Regione a favore dell’autoimprenditorialità

Redazione MondoPMI
0
0

La Regione Molise ha pubblicato due avvisi di incentivi alle startup al fine di spingere coloro che son privi di occupazione verso l’autoimprenditorialità. Con questo intervento la Regione vuole cercare di far fronte alla situazione occupazionale non favorevole derivante dalla crisi economica degli ultimi anni: lo stanziamento di finanziamenti a favore di nuove imprese rappresenta sicuramente un punto d’inizio per attenuare il numero dei disoccupati nel Molise. Valendosi sulle risorse del Por Fesr Fse Molise 2014-2020, la Regione ha quindi stabilito incentivi alle startup per 2 milioni di euro, confidando in una ripresa economica e occupazionale del territorio.

Entrambi gli avvisi sostengono la creazione di nuove imprese, in forma autonoma o associata: mentre il primo avviso però riguarda la creazione di imprese da parte dei lavoratori appartenenti ad un’area di crisi complessa, il secondo concerne la creazione di imprese in tutto il territorio regionale. Per quanto riguarda il primo bando, si definiscono aree complesse i settori maggiormente colpiti dalla crisi economica: settore metalmeccanico, agroalimentare e tessile. La dotazione finanziaria di ogni bando ammonta a 1 milione di euro ed ogni singolo partecipante può richiedere un contributo massimo di 30 mila euro: nel caso il progetto sia presentato invece da due o più soggetti, il finanziamento può aumentare proporzionalmente fino ad un massimo di 200 mila euro.

I destinatari degli incentivi alle startup devono rispondere a determinati requisiti:

  • essere disoccupati o percettori di misure di sostegno al reddito, come la cassa integrazione
  • avere residenza in Molise da almeno sei mesi
  • età minima dalla di candidatura del progetto: 30 anni
  • possedere tutti i requisiti morali e rispettare la normativa antimafia (solo nel caso di finanziamenti superiori a 150 mila euro)

[BannerArticolo]

Le imprese costituite grazie a questi finanziamenti possono presentarsi sotto forma di ditta o impresa individuale, società di persone, società di capitali o società cooperativa. È necessario tuttavia che le attività in essere della startup ricadano tra quelle indicate di seguito:

  • produzione di beni nel settore dell’industria o dell’artigianato
  • trasformazione di prodotti agricoli
  • fornitura di servizi a imprese o persone
  • commercio di beni e servizi
  • turismo
  • promozione culturale

Gli incentivi alle startup dovranno essere utilizzati per acquistare macchinari, impianti, attrezzature, componenti hardware e software, per ristrutturare i locali funzionali alle attività e per effettuare consulenze strategiche necessarie per avviare l’impresa.

La domanda per la partecipazione ad uno dei due bandi deve essere presentata in via telematica, accedendo al portale Mosem della Regione Molise e inviando il proprio progetto. Per agevolare i candidati e chiarire eventuali dubbi, la Giunta Regionale ha inoltre pensato di istituire tre infopoint, rispettivamente a Campobasso, Isernia e Termoli. Il tempo utile per presentare il progetto è di sessanta giorni dalla pubblicazione degli avvisi.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock