Incentivi PMI agricole Toscana: bando zone montane

Aperto il bando per le PMI agricole con terreni in zone montane

Redazione MondoPMI
0
0
incentivi pmi toscana

Aperto il bando finalizzato a fornire incentivi alle PMI agricole delle zone montane in Toscana, che prevede la concessione di premi ad ettaro per il mantenimento dell’attività agricola.

Incentivi PMI agricole Toscana: bando zone montane

Il 28 marzo 2018 la Regione Toscana ha pubblicato il bando indennità compensative per le zone montane. L’obiettivo è di diminuire il rischio di abbandono dell’attività agricola in queste zone, tramite l’erogazione di una indennità a ettaro di SAU (Superficie Agricola Utilizzata).

Bando PMI agricole zone montane: a chi si rivolge?

Il bando si rivolge alle micro, piccole e medie imprese agricole che possiedano terreni nelle zone montane. Le domande possono essere riferite a tutte le superfici ammissibili appartenenti al richiedente e le superfici ammesse a premio dovranno essere effettivamente coltivate nell’annualità di riferimento.

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

Bando PMI agricole zone montane: tipologia di interventi finanziabili

Il finanziamento è concesso quindi alle aziende che si impegnano a mantenere l’attività agricola per almeno 12 mesi a partire dal 15 maggio 2018. La mancata attività nelle superfici oggetto di domanda comporta l’esclusione dal beneficio per inadempienza.

Bando zone montane: entità del finanziamento

L’importo minimo liquidabile non può essere inferiore a 250 euro per domanda. Il finanziamento è concesso nella misura:

  • Del 30% per SAU fino a 30 ettari;
  • Dell’80% per SAU da 30 a 50 ettari;
  • Del 50% per SAU da 50 a 100 ettari;
  • Del 20% per SAU oltre i 100 ettari.

L’indennità massima sarà comunque pari a 150 euro per ettaro. Le risorse complessive stanziate dalla Regione sono pari a 3.64 milioni di euro.

Bando zone montane: presentazione delle domande

La scadenza per la presentazione delle domande è stata prorogata al termine ultimo del 15 giugno 2018. È possibile accedere ai documenti per accedere alla procedura tramite il portale Artea. L’istanza per la partecipazione andrà poi sottoscritta e presentata tramite la stessa piattaforma.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock