Innodriver: finanziamenti alle PMI lombarde innovative

11 milioni di euro per investimenti in ricerca e presentazione di brevetti

Redazione MondoPMI
0
0

Stanziati dalla Regione ulteriori finanziamenti alle PMI lombarde innovative: il bando Innodriver ha l’obiettivo di sostenere le imprese che effettuano investimenti in ricerca tecnologica e hanno in previsione la presentazione di brevetti per nuovi prodotti e servizi.

Con una dotazione finanziaria complessiva di 11 milioni di euro a fondo perduto, gli aiuti si inseriscono nel Programma Operativo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale – FESR 2014-2020 e sono suddivisi in tre sezioni a seconda della tipologia di progetto: finanziamenti per la ricerca, supporti alle aziende con attestato “Seal of Experience” e incentivi alla presentazione di brevetti di prodotti o servizi.

MISURA A

La Misura A si rivolge a tutte le PMI i cui obiettivi sono incentrati nella realizzazione di progetti di innovazione tecnologica di processo e di prodotto: gli obiettivi di queste aziende sono quindi legati all’incremento di produttività ed efficienza nel ciclo produttivo di beni e servizi e alla creazione di nuovi mercati progettando prodotti originali o aumentando la varietà di quelli esistenti. A questi progetti è dedicata la parte più consistente della dotazione prestabilita, pari a 7,4 milioni di euro. I finanziamenti alle PMI lombarde innovative potranno tuttavia essere concessi solamente nel caso si rispettino determinati requisiti: è necessario infatti che l’idea sia del tutto innovativa e apporti cambiamenti radicali nel proprio settore di riferimento. Inoltre, il progetto deve essere realizzato mediante una collaborazione con centri di ricerca accreditati, al fine di stimolare sinergie continue fra enti e organismi con queste realtà. Alle imprese che otterranno finanziamenti per misure di investimento rientranti in questa sezione potrà essere concesso un contributo massimo per progetto pari a 25.000 euro, su una base di spesa minima iniziale di 40.000 euro.

Le PMI che possono partecipare al bando devono appartenere ad una delle seguenti aree di specializzazione:

  • Aerospaziale
  • Agroalimentare
  • Eco-industria
  • Manifatturiero avanzato
  • mobilità sostenibile
  • Industrie di salute
  • Creative e culturali
  • Smart Cities e Communities

Per quanto riguarda le modalità di presentazione della domanda di finanziamento non ci sono variazioni tra le diverse linee di investimento: tutte le aziende dovranno proporre il proprio progetto sul Sistema SIAGE della Regione Lombardia. In merito alle scadenze per poter partecipare al bando, invece, ogni tipologia di investimento presenta una data differente: per la Misura A, la prima finestra si è già conclusa, ma la seconda riaprirà dal 10 gennaio 2018 fino al 31 gennaio 2018.

TiAnticipo_Chaplin_banner_728x90

MISURA B

La Misura B consiste nella concessione di finanziamenti alle PMI lombarde innovative dotate di certificazione “Seal of Experience” rilasciata dall’Unione Europea: l’attestato conferma l’eccellenza dei progetti presentati per i bandi europei di Horizon 2020 non finanziati a causa dell’esaurimento delle risorse stanziate. Per sanare quindi la mancanza di fondi dell’Unione Europea, la Regione Lombardia ha stabilito di stanziare 600.000 euro per queste imprese: ogni progetto potrà essere finanziato fino ad un massimo di 30.000 euro. Infine, il termine ultimo per presentare domanda è previsto per il 31 ottobre 2017.

MISURA C

Terza ed ultima misura prevede finanziamenti alle PMI lombarde innovative che presenteranno brevetti per un prodotto o servizio non ancora presente nel mercato. La dotazione finanziaria ammonta a 300.000 euro e l’agevolazione concessa dalla Regione Lombardia varia a seconda del numero di brevetti presentati e della tipologia di impresa. Per quanto riguarda le PMI che presenteranno un solo brevetto verranno finanziati investimenti fino ad un massimo di 6.000 euro; se invece si dovesse trattare di una start up il finanziamento potrà arrivare a 7.200 euro. Nel caso in cui invece dovesse essere presentato più di un brevetto, per le PMI il finanziamento potrà arrivare fino ad un massimo di 12.000 euro, mentre per le start up fino 14.400 euro. In qualunque caso il finanziamento andrà a coprire il 50% dell’investimento effettuato. Il termine ultimo per la presentazione della domanda al bando è previsto per il 28 settembre 2017.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock