Leadership: 5 qualità per l’imprenditore del futuro

Redazione MondoPMI
0
0

Molti imprenditori sono spesso considerati dei leader ma per essere tali sono molte le qualità da coltivare.

Innovatori, ribelli e gran lavoratori, gli imprenditori di successo che dimostrano nel tempo una buona leadership hanno in comune una sviluppata consapevolezza nell’espressione delle emozioni e nella gestione delle relazioni interpersonali.

In questo articolo abbiamo cercato di individuare cinque caratteristiche indispensabili per un imprenditore che vuole far crescere il business della sua PMI e definire in modo chiaro la propria identità di leader. Vediamole del dettaglio.

  • Responsabilità. Significa prendersi carico delle decisioni, trovare soluzioni e sostenerle anche in contesti difficili. Essere responsabili verso la propria azienda e verso gli altri: clienti, fornitori e dipendenti con un approccio positivo.
  • Possibilità. L’innovazione nasce dalle idee e dalla propensione ad innovare. Sviluppando questa attitudine, con il giusto mix di strategia e consapevolezza, un imprenditore può sperimentare nuovi progetti e strumenti, reagire alle avversità lavorative, saper riconoscere e cogliere le opportunità che si presentano lungo il percorso.
  • Integrità. Ogni persona, e ancor più ogni imprenditore si misura sul conseguimento dei propri impegni e sulla coerenza tra questi e la visione personale.
  • Urgenza. Probabilmente non è il termine più adatto per identificare la “gestione del tempo”, ma sempre più spesso il metro di misura delle attività è identificato dall’urgenza per l’avvicinarsi delle scadenze e per il conseguimento degli obiettivi. Per sviluppare positivamente questa qualità è necessario condividere attività e calendari trasmettendo anche agli altri la “timeline” di un progetto o di una commessa.
  • Rischio. L’unico modo in cui si diventa un imprenditore è quello di prendere un rischio. Si rischia il tempo, la sicurezza, il denaro, la reputazione e molto altro ancora. La capacità di prendere decisioni in situazioni di incertezza è una caratteristica del ruolo imprenditoriale direttamente collegata con l’assunzione del rischio e con la necessità di organizzare e coordinare i fattori di produzione.

Questi aspetti della funzione imprenditoriale – in particolare gli ultimi due – mettono in evidenza la componente gestionale del suo ruolo. Da questo punto di vista l’attività dell’imprenditore si identifica con quella manageriale e consiste nel saper guidare e controllare le organizzazioni. Per questo è molto importante lavorare su sé stessi, gestire le proprie emozioni ma al contempo saper trasmettere passione alle persone della propria azienda.

Per concludere, condurre un’impresa, significa sempre guardare al futuro. Il ruolo dell’imprenditore è e sarà, prima di tutto, caratterizzato da capacità organizzative, e si svilupperà sulla capacità di essere lungimiranti e visionari in contesti complessi.

[callto]CERCHI CREDITO PER LA TUA IMPRESA?[/callto]