Novità sui prestiti garantiti da SACE: via alle domande

SACE ha messo a disposizione di tutte le imprese un simulatore che consente di calcolare, in base all’andamento dell’azienda nel 2019, l’importo massimo richiedibile in finanziamento.

Redazione MondoPMI
0
0

Mentre i prestiti per PMI e liberi professionisti, coperti dal Fondo di Garanzia, sono già partiti, si muovono i primi passi anche per l’erogazione dei prestiti garantiti da SACE (Gruppo Cassa Depositi e Prestiti), rinominati Garanzia Italia e rivolti alle grandi imprese. Ricordiamo che, in base a quanto stabilito dal Decreto Liquidità, SACE coprirà il 90% del finanziamento, purché l’azienda richiedente non distribuisca i propri dividendi (in questo caso, infatti, l’azienda non è autorizzata richiedere il prestito).

Fin da ora sono attive sia le procedure di accettazione delle domande, sia il simulatore per calcolare l’importo massimo del finanziamento richiedibile da parte di ogni impresa, in base ai dati di bilancio relativi al 2019.

 

Banca Ifis

 

Chi può beneficiare di Garanzia Italia?

  • Le grandi imprese
  • Le PMI e le partite Iva che hanno già ottenuto il massimo concedibile tramite il Fondo di Garanzia

Come vengono erogati i prestiti garantiti SACE?

A partire da questo momento, le banche e gli intermediari finanziari sono autorizzati a ricevere le domande di prestito, inviate dalle imprese, e ad inoltrarle a SACE. Attenzione: non tutti gli istituti bancari aderiscono all’iniziativa. L’adesione è facoltativa e dev’essere dichiarata dalla banca via PEC all’indirizzo SACEgaranziaitalia@pec.it.

Il vantaggio dei prestiti garantiti da SACE è la riduzione dei tempi di ottenimento della liquidità:

  • Per le imprese con fatturato inferiore ai 1,5 miliardi di euro e con numero di dipendenti inferiore ai 5 mila
  • E per tutti i finanziamenti di importo pari o inferiore ai 375 milioni di euro

la garanzia verrà concessa entro 48 ore dall’inoltro della domanda da parte della banca.

Per quanto riguarda, invece, le imprese che non rientrano in questi requisiti, bisognerà attendere un Decreto attuativo del Ministero dell’Economia.

Le imprese richiedenti verranno sottoposte ad un’istruttoria da parte della banca, sulla quale fornisce precise indicazioni la circolare ABI del 21 aprile.

Cos’è il simulatore dell’importo del prestito?

SACE ha messo a disposizione di tutte le imprese un simulatore che consente di calcolare, in base all’andamento dell’azienda nel 2019, l’importo massimo richiedibile in finanziamento. Lo strumento, abbastanza semplice e intuitivo da utilizzare, è presente sul portale dedicato a Garanzia Italia: una volta inseriti i dati richiesti sull’andamento dell’impresa, si ottiene una prima indicazione sull’importo finanziabile e sulle tipologie di prestito rese disponibili dal Decreto Liquidità.