Partire da zero con un blog aziendale: 4 cose da non sottovalutare

Alessio Beltrami
0
0

Il lancio di un blog aziendale può essere motivo di dubbi e incertezze: quando si parte da zero con il blog ogni scelta pone l’azienda a un bivio: da una parte i risultati, dall’altra il fallimento.

È naturale che accada perché ogni volta che decidiamo di integrare nuovi strumenti per far crescere il nostro business siamo sì carichi di entusiasmo, ma anche timorosi di sbagliare per la poca esperienza.

Ho sintetizzato 4 aspetti che sarebbe sempre bene valutare con attenzione nel momento in cui si decide di comunicare attraverso un blog per generare nuovi clienti.

Scegli la Piattaforma

La scelta della piattaforma da utilizzare non è semplicemente un aspetto tecnico da delegare al webmaster. Infatti dalla piattaforma dipendono usabilità, funzioni e impatto estetico del blog. In pratica dalla piattaforma dipende la fruibilità dei contenuti che andrai a scrivere per il tuo blog.

Con piattaforma identifico quello che tecnicamente è un CMS (Content Management System). Esistono varie possibilità, per avere qualche idea sulla diffusione delle principali piattaforme di CMS puoi leggere i risultati di questa ricerca. Non è un aspetto tecnico su cui romperti la testa, ma considerare i benefici di una piattaforma più o meno diffusa è un ragionamento che vale qualche minuto del tuo tempo per evitare inutili grattacapi in futuro.

Ragiona su ciò che scrivi

La locuzione latina Verba volant, scripta manent sottolinea come un pensiero scritto rimanga nel tempo a differenza di ciò che viene detto a parole.

Per questo dovresti dare la giusta importanza a ciò che si pubblica sul blog, versione 2.0 della “parola scritta” di Caio Tito.

La leggerezza