Piccole Medie Imprese: come avviare un’attività online

Redazione MondoPMI
0
0

Sono sempre di più le Piccole Medie Imprese che vogliono approcciare il web per vendere prodotti, promuovere la propria attività e costruire una community solida con cui interfacciarsi.

Sono questi gli obiettivi che solitamente si pongono le aziende – o che dovrebbero porsi – prima di rivolgersi ad un’agenzia e fare un programma di attività.

Per avviare un’attività online però è necessario considerare prima una serie di operazioni importanti, vediamole nel dettaglio.

1) Trovare un bisogno da soddisfare 

Prima di tutto è bene considerare il mercato di riferimento, trovare perciò un gruppo di persone/utenti che siano alla ricerca di una soluzione ad un determinato problema. Per effettuare questa ricerca è possibile visitare forum online dedicati al vostro settore, fare un’analisi delle aziende concorrenti in rete e trovare una serie di parole chiave ricercate per il vostro business per le quali non vi sia molto competizione.

2) Usare una scrittura efficace 

La forma di scrittura è molto importante per aumentare il tempo speso sul vostro sito, portando i visitatori verso quella che voi considerate la conversione. Di seguito alcuni suggerimenti:

  • suscitare interesse con un titolo interessante;
  • descrivere come il vostro prodotto risolve il problema;
  • aggiungere testimonianze di persone che hanno utilizzato il prodotto;
  • parlare del prodotto in termini di benefici per l’utente.

3) Progettare un sito web semplice da usare

Una volta definiti mercato e prodotto è necessario concentrarsi sulla definizione del vostro sito web aziendale. Qualità grafica e semplicità organizzativa sono le regole base per catturare l’attenzione del proprio pubblico. Dominio ed email devono essere personalizzati, elementi basilari per risultare professionali agli occhi dei clienti. Il sito poi deve rispecchiare i servizi e i prodotti offerti dall’azienda e avere una struttura grafica che possa attrarre l’attenzione del visitatore ed indurlo ad un approfondimento dei contenuti. Importante valorizzare i punti di forza aziendali, accompagnando l’utente attraverso la visione di servizi e dei prodotti offerti, creando un’adeguata site-map (mappa del sito). Infine è necessario tenere in considerazione la fruizione del vostro spazio web anche da dispositivo mobile.

4) Utilizzare i motori di ricerca per indirizzare il traffico

Oltre all’ottimizzazione del sito per i motori di ricerca e alla cura dei contenuti di sito e blog aziendale, che sostengono il traffico organico, un altro modo più semplice per ottenere visite ed aumentare i contatti (conversioni) è utilizzare il Pay-per-click advertising. Il PPC è  è una modalità di acquisto e pagamento della pubblicità online che ha il grande vantaggio di poter testare diverse parole chiave e messaggi modificando la propria strategia.

5) Prestare attenzione al proprio personal branding

La reputazione dell’azienda dipende anche dalla reputazione delle persone che la compongono. Per questo è bene delineare bene la propria presenza sul web prestando particolare attenzione ai social network. La rete sociale può essere utile infatti sia per veicolare i vostri contenuti (articoli blog, area news), sia per allacciare nuovi contatti commerciali, per questo è consigliato presentarsi e comunicare in modo adeguato sia online che offline.

6) Stabilire un rapporto online con i propri clienti

La creazione di un elenco di clienti o potenziali clienti interessati è fondamentale per il business. Con il loro consenso, è possibile costruire un rapporto diretto che può andare dall’invio della newsletter fino alla creazione di promozioni ad hoc per la community. La gestione delle informazioni è fondamentale, per esempio avendo tracciato l’acquisto di un cliente è possibile proporgli una promozione di un prodotto che vada a completare il suo acquisto. Il passo successivo è costruire un lifetime value di ogni cliente, cioè un indicatore che misura i profitti prevedibili in base alla relazione con i clienti, a partire dal loro comportamento d’acquisto.

Le dinamiche della rete cambiano continuamente ma i principi per approcciare un business online sono abbastanza consolidati. Attraverso questo semplice schema in 6 punti, PMI e startup possono approcciare questo mondo e consolidare la propria presenza costruendo al contempo un’attività redditizia.

[callto]CERCHI CREDITO PER LA TUA AZIENDA?[/callto]