Più Impresa: come funziona il bando ISMEA per i giovani agricoltori

Le imprese agricole guidate da giovani tra 18 e 41 anni possono finanziare i loro progetti di sviluppo fino a un valore di 1,5 milioni di euro.

Redazione MondoPMI
0
0
bando ismea

Finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto per sostenere lo sviluppo delle imprese agricole guidate da giovani.

 

Banca Ifis

 

Bando ISMEA 2021: le novità per le aziende agricole

Dal 30 aprile è possibile concorrere per il bando ISMEA 2021 Più Impresa, che assegna un contributo a fondo perduto e un mutuo a tasso agevolato ai giovani imprenditori agricoli che subentrano nella direzione di un’azienda già avviata oppure vogliono finanziare progetti di sviluppo di un’azienda agricola.

Rispetto alle precedenti edizioni del bando, la versione 2021 presenta delle importanti novità:

  • il limite di età per la partecipazione è stato esteso, permettendo ai giovani di età compresa tra i 18 e i 41 anni di fare domanda;
  • è stato modificato il tipo di finanziamento concesso alle imprese;
  • è ora sufficiente presentare garanzie che coprono il 100% del valore del mutuo agevolato, mentre in precedenza la percentuale richiesta era del 120%.

Fino allo scorso anno c’erano due possibilità di finanziamento, differenziate a seconda della regione in cui era attiva l’impresa. Nelle regioni del sud Italia era possibile ottenere un finanziamento a tasso zero a copertura del 60% delle spese ammissibili e un contributo a fondo perduto a copertura del 35% delle spese ammissibili. Per le imprese attive nel resto d’Italia, invece, era previsto esclusivamente un finanziamento a tasso zero pari al 75% delle spese ammissibili.

Per rilanciare l’economia nel settore agricolo e sostenere l’attività imprenditoriale dei più giovani, dal 2021 si è deciso di estendere le agevolazioni previste per le imprese del sud Italia a tutte le regioni. È quindi possibile ottenere un mutuo a tasso zero e un contributo a fondo perduto da utilizzare per finanziare i piani di sviluppo dell’impresa; piani di durata compresa tra 5 e 15 anni e il cui importo massimo è pari a 1,5 milioni di euro.

I requisiti richiesti per partecipare al bando Più Impresa

Il bando Più Impresa si rivolge alle micro, alle piccole e alle medie imprese del settore agricolo. Possono presentare la domanda di partecipazione al bando le ditte individuali e le società, già attive da almeno due anni e solide dal punto di vista finanziario, condotte e amministrate da giovani tra i 18 e i 41 anni.

I fondi ricevuti dal bando potranno essere usati per:

  • finanziare il subentro nella direzione di un’azienda agricola. Sono finanziabili le operazioni di subentro concluse entro i 6 mesi precedenti alla data di presentazione della domanda o le operazioni da concludere entro i 3 mesi successivi;
  • finanziare l’ampliamento dell’azienda agricola già attiva, promuovendo lo sviluppo di iniziative di produzione, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli.

Le domande vanno presentate esclusivamente in via telematica e saranno analizzate in base all’ordine di ricevimento e fino a esaurimento dei fondi disponibili.