PMI vitivinicole in Emilia Romagna: un sostegno agli investimenti

Aperto il nuovo bando che sostiene gli investimenti delle PMI vitivinicole

Redazione MondoPMI
0
0
pmi_vitivinicole in emilia romagna

Aperto il nuovo bando dedicato alle PMI vitivinicole in Emilia Romagna. L’obiettivo della Regione è di sostenere gli investimenti e puntare su qualità e innovazione.

Il nuovo bando per le PMI vitivinicole in Emilia Romagna

Il nuovo bando della Regione Emilia Romagna si rivolge alle imprese che svolgano attività di trasformazione o di commercializzazione dei prodotti vitivinicoli. In particolare, la Misura Investimenti è finalizzata a sostenere gli interventi delle imprese che accrescano la qualità dei prodotti. La misura è riferita al territorio della Regione Emilia Romagna e l’agevolazione è concessa sotto forma di contributo in conto capitale a sostegno di investimenti:

  • Finalizzati al miglioramento del rendimento globale dell’impresa, dei risparmi energetici e dell’efficienza energetica globale;
  • Finalizzati a consolidare o aumentare la competitività dell’impresa, con particolare attenzione all’innovazione di processo o prodotto.
Banca IFIS Impresa

Misura Investimenti: spese ammissibili

Sono ammissibili al beneficio del bando gli investimenti materiali e immateriali come:

  • La costruzione o ristrutturazione di immobili;
  • L’acquisto di impianti, macchinari ed attrezzature specifiche;
  • Arredi e allestimenti finalizzati alla funzionalità dei punti vendita al consumatore finale;
  • Creazione o implementazione di siti finalizzati all’e-commerce;
  • Acquisto di software;
  • Spese tecniche (come le spese di consulenza) correlate all’investimento.

Per le micro, piccole e medie imprese il contributo è concesso nella misura del 40% delle spese ammissibili. Gli investimenti devono avere una dimensione minima di 40 mila euro e una massima di 1 milione di euro.

PMI vitivinicole in Emilia Romagna: dotazione finanziaria e presentazione delle domande

Per questa misura, la Regione Emilia Romagna ha stanziato oltre 5,4 milioni di euro. Le domande di sostegno andranno presentate attraverso Agrea, l’Agenzia Regionale per le Erogazioni in Agricoltura. A seguito della proroga, il termine ultimo per la presentazione è fissato per le ore 12:00 del 28 settembre 2018.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock