Commissione UE: PMI preoccupate da accesso al credito, costo lavoro e burocrazia

Redazione MondoPMI
0
0

Secondo la Commissione Europea l’accesso al credito rimane uno dei problemi principali per le PMI del vecchio continente, ma le imprese sono più preoccupate da: Costo del lavoro, burocrazia e concorrenza.

Il Rapporto 2014 della Commissione Ue rappresenta un’Europa divisa con diverse situazioni economiche, le PMI europee sono però più ottimiste rispetto al passato: il 61% prevede infatti di crescere contro il 48% delle italiane.

Nello specifico le aziende italiane evidenziano le seguenti difficoltà:

  • costi di produzione o del lavoro: 20% delle PMI italiane;
  • eccessiva regolamentazione: 16%;
  • concorrenza: 15%;
  • accesso al credito: 14%, contro il 13% della media UE.

Per quanto riguarda i finanziamenti alle aziende l’indagine registra un miglioramento delle aspettative di crescita delle imprese, dal 47% del campione registrato nel 2009 al 61% rilevato nel 2014.

Se analizziamo il dato però sono soprattutto le grandi imprese intervistate a manifestare fiducia: il 75% contro il 54% delle micro-imprese.

Cresce la domanda di finanziamenti delle PMI, con un aumento del 13% per i crediti commerciali tra il 2013 e il 2014. Per le piccole e piccolissime imprese, rimane tuttavia la sensazione di incontrare maggiori difficoltà nell’accesso ai finanziamenti bancari rispetto alle grandi aziende.

  • Il 12% delle imprese italiane denuncia un calo della disponibilità di prestiti, peggio solo Austria (13%), Grecia (21%), Cipro (25%) e Slovenia (28%).
  • Il 19% ha visto respingere le proprie domande di finanziamento. Ci superano Olanda (39%), Lituania (36%), Grecia (27%), Lettonia (30%), Slovenia (24%) e Irlanda (20%).
  • Il 24% denuncia un aumento dei tassi d’interesse. Primato negativo per il nostro Paese, seguito da Irlanda, Slovenia e Cipro (tutti al 19%).

Dati confermati anche da Banca d’Italia che stima prestiti alle imprese in calo anche per il 2015. Se per le aziende di grandi dimensioni la strada per la ripresa sembra essere iniziata, con un incremento di fatturato e redditività, per micro e Piccole Medie Imprese le condizioni rimangono difficili nonostante una graduale riduzione del debito.

[callto]CERCHI CREDITO PER LA TUA IMPRESA?[/callto]