Prestiti alle imprese, un 2015 in ripresa

Secondo trimestre positivo dopo le difficoltà di inizio anno

Redazione MondoPMI
0
0
prestiti-alle-imprese

La fiducia delle aziende nella ripresa economica incide positivamente nella domanda di prestiti, questo è quanto emerge dal Barometro Crif per il secondo trimestre del 2015.

Le richieste, infatti, confrontando i risultati dell’anno precedente, hanno avuto una crescita del +8,1% recuperando il terreno perso nella prima parte dell’anno, arrivando ad un saldo di +1,8% rispetto al primo semestre 2014. Un aumento non soltanto in termini assoluti ma anche in quelli relativi; mediamente le imprese hanno richiesto prestiti di 69.272 Euro, circa duemila euro in più del corrispondente periodo dello scorso anno.

Visti i dati di EURISC, il sistema di informazioni creditizie di CRIF, si tratta perlopiù di crediti di bassa entità fino ai 5.000 Euro nel 32,8% delle richieste, o con importi sopra i 50.000 Euro nel 20,9%. Per fare un confronto, invece, tra il tipo di aziende che si sono mosse alla ricerca di liquidità presso gli istituti bancari, si osserva come le aziende individuali mostrino ancora segnali di prudenza nei confronti del mercato, facendo registrare una contrazione delle richieste del -1,6%. Al contrario, gli importi medi domandati dalle società di capitali ammonta a 94.509 Euro in crescita del 3,7% rispetto al 2014.

Questo significa che le moltissime piccole e piccolissime imprese del nostro tessuto economico influenzano questi dati; anche se le richieste sono in diminuzione del -2,7% le PMI continuano a richiedere la maggior parte dei prestiti e che le medie-grandi imprese hanno ripreso ad investire.