Pubblicati gli elenchi dei Bandi ISI e ISI Agricoltura

L'INAL erogherà incentivi a fondo perduto pari a oltre 244 milioni di Euro.

Redazione MondoPMI
0
0
bando-isi-agricoltura

Durante il “click day” del 19 giugno scorso sono state presentate oltre 20mila richieste per aver accesso ai 290 milioni di Euro di incentivi stanziati dall’INAIL nel corso 2016. Si tratta dei bandi ISI e ISI agricoltura che finanziano interventi riguardanti la prevenzione e sicurezza sul lavoro e relativi all’acquisto di mezzi agricoli o forestali, con particolare evidenza per soluzioni innovative nell’ambito dell’ambiente e della sicurezza.

Nel portale INAIL sono pubblicati gli elenchi cronologici, suddivisi per regione e provincia, che comprendono le oltre 20mila domande ricevute per l’accesso agli incentivi stanziati con i bandi ISI e ISI Agricoltura.

L’istituto dal 2010 ha messo a disposizione oltre un miliardo e mezzo di euro a sostegno delle aziende che realizzano interventi riguardanti la prevenzione. Con la settima edizione del bando la Fondazione erogherà incentivi a fondo perduto pari a oltre 244 milioni di Euro per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza negli ambienti lavorativi. Il finanziamento poggia su 3 pilastri:

  • progetti di investimento per il miglioramento delle condizioni lavorative e sicurezza sul lavoro;
  • adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
  • progetti di bonifica da materiali contenenti amianto e progetti di micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

[BannerArticolo]

Il bando ISI Agricoltura

Con il nuovo bando ISI Agricoltura sono stati predisposti 45 milioni di euro per aiutare l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di trattori e/o mezzi agricoli/forestali con la caratteristica di possesso di soluzioni innovative per:

  • la riduzione delle emissioni inquinanti;
  • la riduzione del rischio rumore;
  • il miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali delle aziende agricole.

I 45 milioni sono divisi in due assi di finanziamento: il primo, comprendente 5 milioni, riservato ai giovani agricoltori anche organizzati in società, mentre il secondo, con in dotazione 40 milioni, rivolto a tutte le imprese agricole.

Le imprese con i requisiti per poter incassare il contributo dovranno far giungere all’Istituto entro 30 giorni la copia della domanda virtuale generata dal sistema, insieme a tutti i documenti indicati negli avvisi pubblici, i quali confermano il possesso delle caratteristiche necessarie per il ricevimento del finanziamento.

Dopo aver ricevuto la comunicazione della positività della verifica da parte della sede INAIL territoriale si diversificano i termini per la realizzazione e la rendicontazione del progetto. I progetti finanziati per mezzo di entrambi i bandi dovranno essere completati entro un anno, mentre l’acquisto dei mezzi agricoli/forestali deve essere compiuto in 180 giorni.

Ti è piaciuto questo articolo? Nella nostra newsletter trovi tutte le notizie più interessanti della settimana per il Mondo delle PMI in unico contenitore.

>> Clicca qui per iscriverti <<

Image credit: shutterstock