Quanti sono stati i prestiti concessi con la garanzia del fondo per le PMI?

Redazione MondoPMI
0
0

Da marzo 2020 a oggi sono stati presentati 2,5 milioni di domande e concessi 200 miliardi di prestiti.

Banca Ifis

Oltre 200 miliardi di finanziamenti concessi grazie al fondo di garanzia per le PMI

Il fondo di garanzia per le PMI, introdotto nel marzo 2020, ha permesso finora la concessione di oltre 200 miliardi di finanziamenti a micro, piccole e medie imprese. Tra marzo 2020 e ottobre 2021 le domande di accesso al fondo sono state circa 2,5 milioni e di queste più di 650.000 sono state presentate nel primo semestre del 2021.

Il fondo pubblico fa da garante per i finanziamenti che banche e Confidi concedono alle imprese. La copertura è automatica per le operazioni di importo fino a 30.000 euro, mentre è soggetta alla valutazione positiva del merito creditizio dell’impresa per i finanziamenti di importo superiore. Per il primo tipo di finanziamento la garanzia copre il 90% dell’importo concesso, mentre negli altri casi opera sull’80% dell’importo.

Nel primo semestre del 2021 sono stati erogati finanziamenti coperti dal fondo di garanzia per le PMI per 56 miliardi di euro. L’importo garantito equivale invece a circa 42 miliardi. Entrambi di valori sono in aumento rispetto al primo semestre del 2020.

Più del 60% dei finanziamenti è stato richiesto da microimprese

Oltre il 60% delle richieste presentate nel primo semestre dell’anno proviene da microimprese, un dato inferiore rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Seguono le richieste di finanziamento delle piccole imprese, che ammontano a poco meno del 20% del totale, e quelle delle medie imprese, che equivalgono al 15% del totale.

Possono accedere al fondo di garanzia per le PMI imprese e professionisti che operano in tutti i settori economici. La distribuzione dei finanziamenti è piuttosto equa tra imprese del commercio, dell’industria e dei servizi, con percentuali attorno al 30% ciascuna. L’importo medio dei finanziamenti concessi è più alto per le imprese attive nel settore industriale (114.000 euro), mentre è leggermente inferiore per le imprese del commercio e dei servizi (rispettivamente 73.000 e 65.000 euro).

Circa una richiesta su due arriva da imprese con sede in una delle regioni del nord Italia. Le richieste provenienti da imprese del sud sono circa una su quattro. Fanalino di coda le regioni del centro Italia, da cui arriva il 22,5% delle richieste di finanziamento garantito dallo Stato.

L’imprenditoria femminile riveste un ruolo fortemente marginale. Le imprese guidate da donne hanno ricevuto finanziamenti solo per 0,8 miliardi di euro, pari all’1,4% del totale. Le startup coprono invece circa il 10% delle richieste di finanziamento e hanno ottenuto 52 miliardi di euro.

Le imprese possono richiedere un finanziamento assistito dalla garanzia statale sia per ottenere liquidità sia per sostenere i propri investimenti. Circa metà delle operazioni di finanziamento presentate finora ha riguardato richieste relative alla concessione di moratorie per il pagamento di mutui o di finanziamenti richiesti in precedenza. La scadenza per le richieste di accesso al fondo di garanzia per le PMI è fissata al 31 dicembre 2021.