Sostegno alle aziende: factoring in crescita nel 2015

Primo semestre molto positivo, lo rileva l'associazione che riunisce i professionisti del settore

Redazione MondoPMI
0
0
factoring

Emergono dati positivi dalla relazione sui primi sei mesi dell’anno di Assifact, l’associazione che riunisci gli operatori del settore factoring, a conferma del trend positivo già fatto segnare a fine 2014.

Il turnover cumulativo per l’anno 2015 ha raggiunto i 91,2 miliardi di euro in aumento del 6,12% dall’anno precedente, dato sensibilmente migliore rispetto al +2,81% fatto registrare alla fine dell’anno passato. Dato ancora più indicativo se si confronta con l’andamento dei prestiti del settore bancario alle aziende che flette dell’1,9% a maggio 2015. Attualmente il mercato del factoring vale circa l’11% del Pil italiano e rappresenta quasi l’8% del mercato mondiale e il 13% di quello europeo. Aumenta anche la variazione dei crediti in essere (+2,85%) e degli anticipi e corrispettivi erogati alle imprese (6,43%).

Assifact si mostra ottimista sull’andamento atteso per tutto l’anno 2015, la previsione media di crescita del settore a +3,51% in termini di turnover e +1,95% in termini di outstanding. Il presidente di Assifact, Rony Hamaui commenta positivamente i dati emersi dalla relazione auspicando un miglioramento della normativa vigente sulla cessione dei crediti con particolare attenzione al profilo della revocatoria che consenta agli operatori di offrire il proprio supporto a quelle aziende che presentano difficoltà finanziarie. La modifica di Legge permetterebbe di avvicinarsi alle normative degli altri stati europei, velocizzando le tempistiche, migliorando la quantità e i costi del credito. Sempre Hamaui indica questi cambiamenti decisivi per la riduzione tra le attese delle imprese e i comportamenti della Pubblica Amministrazione e del sistema bancario, supportando l’internazionalizzazione dell’economia italiana.