UE stimola accesso al credito delle PMI del Sud

Saranno erogati 100 milioni di Euro dalla Commissione Europea.

Redazione MondoPMI
0
0
accesso-al-credito

La Commissione Europea viene in aiuto delle PMI del Sud del Paese annunciando la decisione di intraprendere un programma operativo da 100 milioni di Euro. L’iniziativa è uno strumento finanziario congiunto della Commissione UE, della Banca Europea per gli investimenti, ed è stata pensato come uno strumento che riesca a dare una risposta veloce ed efficace per migliorare accesso al credito, creazione posti di lavoro e stimolare la crescita accrescendo al tempo stesso la competitività a livello europeo delle imprese del meridione.

Sarà tramite il Fondo Europeo Sviluppo Regionale (FESR) che gli aiuti verranno distribuiti alle PMI, che secondo le previsioni genereranno un totale di 600 Milioni di Euro di nuovi prestiti, grazie anche all’effetto leva sugli investimenti privati. Secondo il Vice Presidente della Commissione Europea Jyrki Kaitanen è fondamentale continuare ad investire nelle PMI che da sole creano circa l’80% dell’occupazione del Paese, ed è doveroso sostenere la loro crescita. Saranno circa 125mila le micro-imprese e 27mila le PMI che potranno partecipare all’assegnazione dei Fondi europei, che verranno gestiti dalle autorità italiane in accordo con il Fondo per gli investimenti europeo per definire i dettagli tecnici ed effettuare la selezione dei partecipanti.

Non è la prima volta che la Commissione interviene per prestare aiuto alle aziende del continente, già in Spagna, Malta e Bulgaria è stato attuata l’iniziativa ed al momento anche Romania e Finlandia sono interessate ad adottarla.

I finanziamenti erogati saranno integrati con il 2% del Programma COSME che la Commissione gestisce con la Banca Europea per gli investimenti.

Image Credit: Shutterstock